Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporti di Roma, riunitosi oggi in seduta straordinaria, ha nominato il Prof. Claudio De Vincenti Presidente di Aeroporti di Roma.

In apertura della riunione, il Consiglio di Amministrazione ha voluto commemorare il Prof. Antonio Catricalà, scomparso prematuramente lo scorso 24 febbraio, lasciando un ricordo indelebile in tutto il personale della società.

De Vincenti, professore di Economia Politica presso la facoltà di Economia dell’Università di Roma La Sapienza e Senior Fellow della LUISS School of European Political Economy, ha svolto attività accademica e di ricerca anche presso l’Università Federico II di Napoli e l’Università di Urbino “Carlo Bo”.

Esperto di concorrenza e regolazione dei mercati, oltre che autore di numerosi saggi di teoria e politica economica, ha ricoperto negli anni rilevanti incarichi istituzionali: tra gli altri, è stato Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Sottosegretario e poi Viceministro allo Sviluppo Economico. Nei quattro anni al Ministero dello Sviluppo Economico, si è occupato prevalentemente di politica industriale, dando un contributo particolare alla soluzione di diverse crisi aziendali, di concorrenza e assetti di mercato, di politiche energetiche.

Aeroporti di Roma, società del Gruppo Atlantia, gestisce e sviluppa gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino e svolge altre attività connesse e complementari alla gestione aeroportuale. Fiumicino dispone di due terminal passeggeri ed è dedicato alla clientela business e leisure su rotte nazionali, internazionali e intercontinentali; Ciampino è principalmente utilizzato dalle compagnie aeree low cost, dagli express-courier e dalle attività di Aviazione Generale.

Nel 2019 ADR ha registrato, come sistema aeroportuale, 49,4 milioni di passeggeri con oltre 240 destinazioni nel mondo raggiungibili da Roma, grazie alle circa 100 compagnie aeree operanti nei due scali (Nel 2020, a seguito degli effetti indotti dal Covid – 19 sul trasporto aereo, l’aeroporto di Fiumicino ha registrato appena 9,8 milioni di passeggeri mentre lo scalo di Ciampino ha chiuso l’anno con 1,6 milioni di passeggeri).

Nel 2020 l’Airports Council International Europe ha conferito al Leonardo da Vinci il premio “Best Airport Award 2020”. Per il terzo anno consecutivo il Leonardo da Vinci si è confermato al primo posto degli hub europei con oltre 40 milioni di passeggeri.

Il premio si aggiunge al riconoscimento di Airports Council International World che, nel 2020, per il terzo anno consecutivo ha assegnato al Leonardo da Vinci il premio “Airport Service Quality 2019” come aeroporto più apprezzato in Europa tra gli hub con più di 40 milioni di passeggeri. La capacità di gestione di ADR è confermata anche dai riconoscimenti ricevuti nel corso del 2019 da Skytrax, la principale società internazionale di rating e valutazione del settore aeroportuale, che ha confermato le 4 stelle Skytrax ottenute da Fiumicino nel 2017.

Nella foto Claudio De Vincenti

AGC GreenCom 30 Marzo 2021 10:52