Le autorità marittime di Panama apriranno un’indagine sull’incidente della nave battente bandiera panamense Ever Given, di proprietà della compagnia taiwanese Evergreen, che è rimasta bloccata martedi’ nel Canale di Suez, bloccando il passaggio di dozzine di navi.

“Stiamo nominando un investigatore che redigerà un rapporto per capire con certezza quali sono stati gli eventi che si sono verificati attorno a questo arenamento della nave Ever Given nel Canale di Suez” ha detto il capo della Direzione Generale della marina mercantile dell’Autorita’ Marittima di Panama (AMP), Rafael Cigarruista. “Ci stiamo coordinando con le autorità locali, e l’ambasciata e il consolato sono stati in costante comunicazione con le autorità egiziane” -ha detto Cigarruista-  aggiungendo di avere già “informazioni sufficienti” per stilare un rapporto preliminare, che secondo lui potrebbe essere pronto “nei prossimi 15, 30 giorni”.

Il funzionario panamense ha escluso che saranno inflitte sanzioni per questo incidente perchè “tutte queste navi hanno una polizza assicurativa” e “non ci sono state contaminazioni, ne’ feriti, e il danno e’ strutturale alla nave” che trasporta 20.000 container

Il proprietario giapponese della nave si è scusato per l’incidente che sta mettendo a repentaglio il trasporto marittimo globale. Shoei Kisen ha chiesto scusa per la “tremenda preoccupazione” che l’incidente ha causato alle altre navi e alle loro parti coinvolte e ha detto che sta collaborando con la sua società di gestione tecnica e con le autorità locali per riportare a galla la nave, ma ha detto che “l’operazione è estremamente difficile”

AGC GreenCom 25 Marzo 2021 9:40