sabato, Settembre 25, 2021
HomeScienze e TecnologiaENEA TECH e INFN, accordo su sviluppo trasferimento tecnologico

ENEA TECH e INFN, accordo su sviluppo trasferimento tecnologico

La Fondazione che gestisce il più grande fondo istituito dal Mise (500mln) unisce le forze con l’Ente di Ricerca da Nobel per valorizzare competenze e innovazioni.  L’accordo consente  di unire le forze della fondazione che gestisce il più grande fondo italiano per il trasferimento tecnologico istituito dal Mise – con una dotazione di 500 milioni di euro – con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Ente Pubblico di Ricerca che in Italia conduce e coordina la ricerca di base nel campo dei costituenti fondamentali della materia, uno dei settori di punta della cosiddetta big science, e che negli anni recenti è stato protagonista di due scoperte da Nobel: il bosone di Higgs e le onde gravitazionali.

In linea con le loro specifiche missioni, Enea Tech e Infn collaboreranno sulla programmazione e realizzazione di attività finalizzate all’analisi, alla valutazione e alla valorizzazione di tecnologie sviluppate dall’Infn e ritenute di comune interesse;

alla promozione di iniziative di ricerca e sviluppo tra l’Infn e realtà imprenditoriali di interesse per Enea Tech;

alla consulenza e al supporto scientifico e tecnologico a Enea Tech da parte dell’Infn;

alla partecipazione a spin-off, a collaborazioni strategiche in particolare a favore di sviluppi innovativi a contenuto applicativo di alcune delle tecnologie impiegate dall’Infn nelle grandi infrastrutture scientifiche, italiane e internazionali.

“Il lavoro di Enea Tech per strutturare connessioni e sinergie significative con i più importanti centri di ricerca italiani procede rapidamente” assicura la presidente di Enea Tech, Anna Tampieri. “È necessario -sottolinea- rinforzare il network dell’innovazione nel nostro Paese, con l’obiettivo di accelerare i processi di trasferimento tecnologico. In questo modo sarà possibile valorizzare l’enorme patrimonio di talento e conoscenza di cui disponiamo, e contribuire decisamente alla crescita e alla competitività dell’Italia”.

Infn è un partner straordinario con cui collaborare rispetto a obiettivi comuni per l’interesse nazionale”. Pierluigi Campana, membro della Giunta Esecutiva dell’Infn, ricorda che “la ricerca in fisica fondamentale ha bisogno di tecnologie avanzate, che spesso non fanno ancora parte del patrimonio di competenze e delle capacità delle industrie”. Tecnologie, spiega, che “richiedono lo sviluppo di soluzioni inedite in molti settori, dall’elettronica alla meccanica di precisione al calcolo”.

Tutto ciò, aggiunge ancora Campana, può “portare a utili ricadute per la società in ambiti anche molto lontani” dai settori di ricerca da cui derivano, in ambiti come” la medicina o dei beni culturali: un impulso unico per l’innovazione tecnologica che deve essere incentivato e sfruttato”. “Enea Tech e Infn si impegneranno sinergicamente per questo obiettivo” assicura infine Campana.

Foto INFN

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments