Forestami”, il progetto promosso da Città metropolitana di Milano, Comune di Milano, Regione Lombardia, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano, ERSAF e Fondazione di Comunità Milano che punta a piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 nel territorio della Città metropolitana, ha realizzato nel periodo tra novembre 2020 e marzo 2021 risultati significativi: 633.826 euro ottenuti grazie alle donazioni di 73.385 cittadini e 45 aziende, che saranno utilizzati tra marzo e aprile 2021 per piantare altri 18.410 alberi e arbusti su 13 ettari di terreni distribuiti tra i Comuni di Milano (parco Andrea Campagna e parco dei Fontanili), Trezzano, Melzo, Paullo, Gaggiano e Vimodrone (Città metropolitana di Milano). Inoltre circa 8mila piante saranno destinate ad aree d’interesse autostradale, come lo svincolo Tangenziale Est/Paullese.

Numeri importanti, che si vanno ad aggiungere ai 281.160 alberi e arbusti già piantati. Intesa San Paolo ha fornito supporto tramite la sua piattaforma di crowdfunding Intesa Sanpaolo For Funding, che ha permesso di raccogliere grazie a 1.340 benefattori 75.596 euro, mentre 144.090 euro sono stati ricevuti da 72.045 persone attraverso donazioni di 2 euro ottenute tramite i bancomat dell’istituto di credito dislocati nella Città metropolitana di Milano.

Un progetto che cerca dunque di dare respiro al milanese, zona d’interesse industriale, e dove quindi l’inquinamento rappresenta una grande preoccupazione. Problema che può essere combattuto solo attraverso la sostenibilità e in particolare all’aiuto della natura, oltre alle politiche per diminuire il più possibile il rilascio di polveri sottili.

“Forestami sta crescendo grazie alla capacità di fare rete non solo con le realtà attive sul territorio ma anche con le più avanzate esperienze internazionali di forestazione urbana studiate e analizzate, tra le altre cose, dal Comitato Scientifico, presieduto da Stefano Boeri e dal team di ricerca del Politecnico di Milano diretto da Maria Chiara Pastore, a cui segue la fase attuativa a cura del direttore tecnico Riccardo Gini – ha detto Fabio Terragni, project manager di “Forestami” – I primi risultati del progetto di ricerca, finanziato da Fondazione Falck, saranno oggetto della nuova campagna di comunicazione che dal prossimo lunedì 22 marzo animerà la Città Metropolitana di Milano. Parallelamente sul sito Forestami.org, sempre da lunedì sarà attiva una sezione ad hoc dedicata ai contenuti della ricerca scientifica con delle straordinarie mappe georeferenziate facilmente navigabili che monitorano l’utilizzo del suolo e delle superfici permeabili e impermeabili, i sistemi verdi tra cui la copertura arborea e le variazioni climatiche”.

Le aziende coinvolte nel progetto, all’interno dei propri piano di Csr, hanno donato in totale 414.140 euro. Tra di esse vi sono: Fondazione Snam, Giorgio Armani Retail Srl, Fastweb, Bulgari, Doppelmayr Italia Gmb, Cpx Inox, Intesa Sanpaolo, Levi’s Italia, Bloomberg, Gucci.

“In questo momento di grande difficoltà, ci emoziona vedere come siano sempre più forti il senso di comunità, la solidarietà e la generosità sul nostro territorio. Il numero delle persone che ha scelto di sostenere Forestami, anche con una piccola donazione, è davvero molto significativo – ha dichiarato al riguardo Carlo Marchetti, presidente Fondazione di Comunità Milano dove è stato costituito il Fondo Forestami, che sottolinea anche l’importanza sociale del progetto – e ringrazio tutti coloro che credono come noi nel valore sociale, oltre che ambientale ed economico, di questo progetto che, attraverso la riqualificazione del verde nei quartieri e nelle aree periurbane, si propone di favorire l’inclusione e la coesione sociale, anche per il tramite di forme condivise e comunitarie di gestione del verde”.

AGC GreenCom 19 Marzo 2021 16:00