Il porto di Rotterdam, Paesi Bassi e il Cile hanno siglato un accordo dedicato all’idrogeno (H2) green che punta a sviluppare una stretta collaborazione per accoppiare domanda e offerta internazionale di questo carburante pulito. Il Ministro Juan Carlos Jobet, del Ministero dell’Energia del Cile, e Allard Castelein, amministratore delegato del porto di Rotterdam hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) dedicato a questo obiettivo. I partner condivideranno informazioni, conoscenze, best practices, esperienze, etc. e collaboreranno a progetti di reciproco interesse e beneficio.

Alla firma, il ministro Jobet ha affermato che l’accordo è un passo importante per il porto quale punto di accesso energetico per l’Europa, con circa il 13% dell’Energia utilizzata in Europa che raggiunge il continente via Rotterdam.

Rotterdam sta attualmente preparando la sua infrastruttura e la sua rete di distribuzione per ricevere l’idrogeno per nave da tutte le parti del mondo e per garantire la distribuzione dell’idrogeno stesso ai paesi vicini in Europa. Allard Castelein, ceo del porto di Rotterdam, ha dichiarato: “Lavoriamo per tener fede all’accordo di Parigi sul clima e stiamo lavorando alla transizione energetica nel nostro porto da diversi anni. Sono cooperazioni come queste, con un paese come il Cile, che ci consentono di compiere passi importanti verso la realizzazione delle nostre ambizioni di diventare un hub dell’idrogeno per l’Europa nord-occidentale”. 

Foto wikimedia porto Rotterdam

AGC GreenCom 19 Marzo 2021 15:48