Sarah Young e Abhinav Ramnarayan dell’agenzia di stampa Reuters riferiscono che  British Airways IAG ha raccolto 1,2 miliardi di euro (1,43 miliardi di dollari) tramite emissione di obbligazioni che aiuteranno a superare la recessione dei viaggi aerei causa pandemia.   

Le compagnie aeree contano su un riavvio dei viaggi estivi dopo un anno di reddito minimo a causa delle restrizioni da coronavirus, ma l’aumento del numero di casi in alcuni paesi e i ritardi nell’introduzione del vaccino in Europa potrebbero far deragliare la ripresa.

IAG, che possiede anche Iberia e Vueling in Spagna e Aer Lingus in Irlanda, il mese scorso ha dichiarato di avere liquidità sufficiente per superare la crisi, ma giovedì il gruppo ha deciso di alimentare le sue casse nnunciando i termini definitivi dell’emissione obbligazionaria, IAG ha affermato che la domanda è stata superiore al previsto, consentendo di raccogliere 1,2 miliardi di euro, rispetto al miliardo originariamente previsto.

Visto il risultato ha  affermato che i proventi potrebbero essere utilizzati per resistere a una recessione più prolungata o fornire “flessibilità per trarre vantaggio da una ripresa della domanda di viaggi aerei”.

IAG, che sta bruciando circa 185 milioni di euro a settimana a causa della pandemia, ha ridotto i costi mentre volava solo il 20% della sua normale capacità.

Le obbligazioni senior non garantite sono state emesse in due tranche, con scadenza di 500 milioni di euro nel 2025 e di 700 milioni di euro nel 2029, 2,75% per la prima tranche e 3,75% per la seconda.

IAG ha comunicato  che l’accordo definitivo è previsto per il 25 marzo.

In un contesto di tassi bassi e con le economie destinate alla riapertura, gli investitori obbligazionari sono diventati sempre più desiderosi di acquistare debito da compagnie aeree note, perché è uno dei pochi settori che offre ancora un alto rendimento, ha riferito una fonte favorevole all’operazione.

Il rendimento medio del debito aziendale europeo con rating spazzatura è del 2,59%, come mostrano gli indici Iboxx di Markit. Sebbene lo IAG abbia perso il suo rating investment grade lo scorso anno dopo che la pandemia ha devastato le compagnie aeree, i progressi sulle vaccinazioni COVID-19 hanno portato gli investitori a rivisitare il settore.

“Le compagnie aeree sono uno dei pochi angoli del mercato obbligazionario che offre ancora un po ‘di succo”, ha detto la fonte della Reuters. “Con i viaggi internazionali che dovrebbero riaprire quest’anno, gli investitori si sentono a proprio agio nel possedere questo debito”.

Lufthansa ed easyJet hanno entrambi sfruttato i mercati obbligazionari negli ultimi mesi, con la compagnia aerea tedesca che ha rimborsato gran parte del salvataggio del governo dopo la sua ultima vendita di debito da 1,6 miliardi di euro e easyJet ha raccolto 1,2 miliardi di euro a febbraio.

BBVA, Goldman Sachs, Morgan Stanley e Santander stanno gestendo l’operazione  IAG.

Foto British Airways

AGC GreenCom 19 Marzo 2021 14:15