Sono aperte dal 12 marzo le iscrizioni al 61° Salone Nautico, organizzato da Confindustria Nautica, in programma a Genova dal 16 al 21 settembre prossimi.

Va ricordato che lo scorso anno fu l’unico appuntamento di settore organizzato in Europa  in presenza del pubblico e degli operatori gestito in massima sicurezza sanitaria.   I dati della manifestazione hanno certificato i risultati ottenuti, come è emerso dalle dichiarazioni degli espositori e dalle analisi di Assilea (l’Associazione italiana delle aziende del leasing) che indicano un +21,34 % dei contratti stipulati nel 2020, con un picco nel mese di ottobre, in corrispondenza e a seguito dell’evento.

Saverio Cecchi, Presidente di Confindustria Nautica e de I Saloni Nautici spiega che “l’edizione 2020 del Salone Nautico di Genova ha rappresentato un traguardo storico, un’edizione simbolo di coraggio, qualità, saper fare italiani e un forte segnale per la ripartenza dell’economia. Quest’anno vogliamo capitalizzare il grande lavoro svolto e realizzando ancora una volta un evento concreto ed efficace, costruito su misura, in questo frangente ancora complesso, per continuare a rispondere alle esigenze del mercato e consentire l’incontro reale tra domanda e offerta e lo sviluppo del business.”

Per Carla Demaria, Amministratore Delegato de I Saloni Nautici “abbiamo ancora un periodo particolare di fronte a noi, ma sia l’andamento del mercato della nautica, sia quanto abbiamo realizzato nel 2020 confermano l’affidabilità e la forza del nostro progetto. L’aspettativa sul Salone Nautico di Genova è molto alta, anche sulla base dell’esperienza della sessantesima edizione, in termini di efficacia, di sicurezza e di risultati. Il mercato attende l’evento, che si è dimostrato uno strumento fondamentale per le aziende. La macchina organizzativa è già operativa, siamo pronti a questa nuova sfida, a cui ci presentiamo con un piano di comunicazione internazionale che saprà mantenere alta l’attenzione sulla centralità del Salone Nautico.

Il Salone Nautico di Genova è il punto di riferimento  dell’eccellenza di settore del Made in Italy e lo strumento di importanza fondamentale per il settore della nautica da diporto grazie alla presenza qualificata di espositori, addetti ai lavori e stampa internazionale, grazie anche al supporto di ICE e Simest

L’accordo decennale sottoscritto nel giugno 2020 con Regione Liguria e Comune di Genova, e sostenuto anche dall’Autorità di Sistema del Mar ligure Occidentale, per l’organizzazione dell’evento, di cui Confindustria Nautica ha la titolarità, offre stabilità e possibilità di programmazione nel lungo periodo dell’evento, che dal 2023 potrà, inoltre, usufruire di un’area espositiva completamente rinnovata e funzionale, nell’ambito del progetto di riqualificazione del Waterfront di Levante di Genova, che mette al centro della sua nuova configurazione proprio il Salone Nautico.

AGC GreenCom 16 Marzo 2021 9:32