In treno all’aeroporto di Catania, è stato inaugurata la nuova stazione ferroviaria “Catania Aeroporto – Fontanarossa che collega lo scalo aereo etneo con la rete ferroviaria regionale.

Presente all’inaugurazione anche il sottosegretario alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri “Stiamo dando una svolta in chiave sostenibile alla mobilita’ – ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, che ha viaggiato sul treno inaugurale partito da Catania Centrale assieme alle altre autorità – perchè questa è una struttura semplice, ma assolutamente strategica” .

Il treno che viene da Messina, da Siracusa, da Enna o da Caltanissetta non dovrà più fermarsi a Catania Centrale, ma potrà fare sosta direttamente in questa stazione che oggi ha due binari, ma – dichiara Falcone  “ne avrà presto anche un terzo accrescendo le sue potenzialità nel quadro delle opere ferroviarie in corso di realizzazione nella Sicilia orientale”.

E’ in programma l’aumento delle corse Taormina-Catania con il prolungamento fino alla stazione di Bicocca, per una diretta connessione tra la Perla dello Jonio e l’aeroporto di Catania, così come previsto dal contratto di servizio siglato tra Regione Siciliana e Rfi.

Per la realizzazione della stazione ferroviaria “Catania Aeroporto – Fontanarossa” Rfi ha investito 6,5 milioni di euro (contratto di programma Mit – Rfi 2017-2021). La struttura ha due banchine da 200 m circa con moderne pensiline, un sottopasso di attraversamento, rampe di scale e ascensori ed è adeguata agli standard di abbattimento delle barriere architettoniche. Inoltre, è dotata di Impianto antintrusione-controllo accessi, sistema di telecamere a circuito chiuso, impianto informazione al pubblico.

E c’è anche un nuovo servizio di bus navetta che collega la stazione ferroviaria allo scalo internazionale Vincenzo Bellini: è stato istituito dall’Azienda metropolitana trasporti (Amt). Gli autobus Amt partono quotidianamente dal parcheggio Fontanarossa, gestito dalla stessa azienda, per poi fare tappa alla stazione ferroviaria e quindi raggiungere l’aerostazione in appena tre minuti, con una frequenza di 10 minuti dalle ore 4.30 del mattino alle 22.40, in corrispondenza dell’orario di arrivo dei treni. “Da oggi – ha affermato il presidente Giacomo Bellavia – l’Amt interverrà con un servizio di intermodalità a completamento del tragitto fino all’aerostazione collegando la fermata dei treni di Trenitalia con l’importante infrastruttura aeroportuale. Con ciò si definiscono i servizi di mobilità che l’azienda offre a cittadini e turisti che desiderano raggiungere velocemente l’aeroporto». 

Foto Fontanafredda

AGC GreenCom 13 Marzo 2021 16:27