Dopo aver manifestato solidarietà la scorsa settimana a Corchiano al ‘Comitato per la salvaguardia di Corchiano e della Tuscia’, il Comitato difesa ambiente e territorio di Canino (piccolo paese in provincia di viterbo) e l’Associazione Sentiero Verde (affiliata Federtrek) si sono oggi uniti di nuovo per ribadire il loro no alla realizzazione del deposito di rifiuti radioattivi nella Tuscia e a Canino.

Alla ‘passeggiata solidale’ svoltasi dal paesino fino alla cascata del Pellico, hanno partecipato anche alcuni rappresentanti dei produttori di Olio DOP Biologico, che vedono minacciata la produzione dei prodotti di eccellenza della zona, ormai famosa in tutto il mondo.

Canino guarda con attenzione al futuro Biodistretto del lago di Bolsena, grazie alle numerose realtà produttive che lo caratterizzano di cui gli oliveti sono al momento solo una delle espressioni.

I partecipanti sono stati omaggiati con un campione di Olio EVO gentilmente offerto dall’oleificio sociale di Canino prima di essere accompagnati per fare un giro del paese dal sig. Luciano Luciani della sezione di Canino del Gruppo Archeologico Romano.

L’importante patrimonio storico, archeologico e ambientale della zona è stato molto apprezzato dagli aderenti all’iniziativa, a tal punto da prendere in considerazione l’idea di organizzare in futuro altre passeggiate solidali simili.

 

 

“Una passeggiata particolare si è svolta domenica 7 marzo 1021 a Canino, antico paese nato su un insediamento etrusco al nord del Lazio.

Sul comune, noto per la produzione dell’ottimo olio D.O.P., ricadono 3 aree potenzialmente idonee per il deposito nazionale di scorie nucleari, che salgono a ben 16 individuate nel territorio circostante su 67 di tutto il territorio nazionale.

Questo ha allarmato molti cittadini dell’antico paese che, nel rispetto delle normative anticovid, hanno voluto dimostrare il loro dissenso con una passeggiata nelle aree rurali che circondano l’abitato.
La camminata è stata organizzata dall’associazione Territorio e Ambiente di Canino con la collaborazione dell’A.P.S. sentieri Verdi dopo il successo di un’analogo evento svoltosi a Corchiano il 27 febbraio 2021.

Durante il percorso sono stati raccolti rifiuti e plastica abbandonati, ma nel complesso la campagna è curata e ben tenuta.

Questo è il primo evento di altri in programma, altre passeggiate volte a sensibilizzare la popolazione sull’importanza della difesa ambientale del territorio con una pratica che fa bene al corpo ed allo spirito”.

 

Foto della cascata del Pellico

AGC GreenCom 8 Marzo 2021 17:30