Mosca ha annunciato il lancio di un progetto pilota di trasporto pubblico on line al fine di migliorare l’accessibilita’ ai trasporti nelle aree residenziali più remote della citta’. Gli utenti della periferia di Mosca che desidereranno utilizzare questo servizio di microbus on demand dovranno servirsi dell’app Moscow Transport per selezionare la fermata dell’autobus più vicina, inserire una destinazione, ordinare la corsa, pagare la tariffa e entro 30 minuti l’autobus arriverà.

Durante il primo anno, gli esperti ne osserveranno gli effetti e i risultati e mireranno a migliorare il servizio, sulla base del feedback dei passeggeri.

Secondo le autorità municipali, e’ difficile creare una rete di trasporto di superficie completa in aree remote a causa delle distanze spesso lunghe tra i punti di destinazione. A loro dire un servizio di microbus on demand risulta più adatto per far fronte a queste situazioni. Se il sistema dovesse aver successo durante la fase pilota, gli amministratori della città prevedono di introdurlo in altre aree residenziali.

Dubai Secondo la Roads and Transport Authority (Rta) di Dubai, nel 2020 circa 346 milioni di utenti hanno utilizzato i trasporti pubblici in citta’. Queste cifre comprendono i viaggi effettuati in metropolitana, tram, autobus e trasporti marittimi, veicoli a noleggio e taxi, e si traduce in circa 94mila utenti al giorno.

Questo livello passeggeri e’ stato raggiunto durante un periodo in cui l’implementazione di misure precauzionali anti-Covid, come l’igienizzazione e il distanziamento sociale avevano il potenziale per causare interruzioni significative nell’uso della rete di trasporti di Dubai.

Le statistiche di RTA indicano che la metropolitana di Dubai (linee rosse e verdi) ha servito 113,63 milioni di passeggeri nel 2020 (74,455 milioni per la linea rossa e 39,172 milioni per la linea verde).

Il tram di Dubai ha servito 3,65 milioni di passeggeri, gli autobus pubblici hanno spostato 95,41 milioni di passeggeri e il trasporto marittimo ha traghettato 8,05 milioni di passeggeri.

Mezzi di trasporto condivisi, come i veicoli a noleggio, hanno trasportato 15,29 milioni di passeggeri, mentre i taxi hanno servito 109,94 milioni di viaggiatori.

Google Maps consentirà in alcune aree di pagare i biglietti dei trasporti pubblici e il costo del parcheggio in strada direttamente nell’app, eliminando la necessità per gli utenti di utilizzare più applicazioni. Google afferma che sta espandendo il suo programma con più di 80 agenzie di trasporto pubblico in tutto il mondo. E spiega che questa funzione sarà particolarmente utile se i passeggeri non sono sicuri delle opzioni di pagamento disponibili presso le stazioni.

Tuttavia, questa non è l’unica funzione legata ai pagamenti per il trasporto disponibile su Maps. Con molti viaggiatori che nutrono preoccupazioni sui rischi legati al toccare cose come i parchimetri, Google ha sviluppato una funzione per consentire ai conducenti di pagare il parcheggio su strada all’interno dell’applicazione Maps.

Google afferma che la sua funzione di pagamento per il parcheggio sara’ disponibile in piu’ di 400 citta’ negli Stati Uniti (tra cui Boston, Cincinnati, Houston, Los Angeles, New York e Washington DC).

Inizialmente, sia il pagamento per il parcheggio che le funzionalità di pagamento dei mezzi di trasporto saranno disponibili solo su dispositivi Android, anche se Google afferma che presto implementerà l’opzione anche sui dispositivi iOS.

Foto Vividubai

AGC GreenCom 18 Febbraio 2021 16:44