16.5 C
New York
martedì, Maggio 24, 2022
spot_img

Trasporti, dimezzato traffico passeggeri nel 2020. Richieste misure di contenimento crisi economica

L’Indicatore Trasporti Confcommercio (ITC) – uno studio frutto di una collaborazione tra l’Osservatorio Congiunturale Trasporti dell’Ufficio Studi di Confcommercio e Conftrasporto – ha registrato per il 2020 un crollo della mobilità dei passeggeri di quasi il 50%, toccando il settore autostradale per il 32,2%, quello ferroviario per il 41,7% e infine per il 73% circa quello aereo e navale. Il trasporto merci ha invece segnato una perdita del 18,7% – con quello su gomma colpito per il 25,8%, mentre quello aereo ha registrato un -23,6% –.

Si vede dunque un trasporto di natura commerciale che sostanzialmente riesce a reggere, seppur con un forte calo, mentre a venire affetti sono soprattutto i settori legati al lavoro e al turismo, a causa delle misure di contenimento della pandemia che hanno provocato un blocco generale di quest’ultimo e l’utilizzo, quando possibile, di modalità alternative d’impiego lavorativo, come quello da remoto.

Perdite che rischiano comunque di perdurare, in quanto ci sarà il rischio di una grande quantità di licenziamenti quando avverrà il loro sblocco, a causa della crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria, anche per le imprese che lavorano proprio nel campo dei trasporti.

“I dati confermano il ruolo fondamentale del settore dei trasporti e della logistica nell’economia del nostro Paese – è quanto afferma il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè – Un ruolo che, per tutto il 2020, e in prospettiva, diventerà sempre più vitale. L’appello è al premier incaricato Mario Draghi perché ne tenga conto: bisogna incentivare le imprese nella transizione ‘green’ e digitale, e con politiche fiscali di sostegno. Perché, se è vero che i trasporti hanno consentito l’approvvigionamento delle merci anche durante la pandemia, non si possono ignorare i costi e le ingenti perdite che stanno comunque subendo. Il nuovo governo dovrà anche impegnarsi da subito per ottenere che l’Europa ponga fine al contingentamento delle merci che attraversano l’Austria”.

Un equilibrio abbastanza precario, ma che nello scorso anno è riuscito a reggere il peso della pandemia, e che vede una tendenza positiva nella fiducia degli autotrasportatori, in netta ripresa rispetto alla prima metà del 2020, seppur permanga una forte crisi della stessa, oltre alla continuazione dei vecchi trend in termini di crescita assoluta e relativa delle imprese di trasporto costituite in società di capitali, che al momento rappresentano il 26% del totale. Ciò dimostra che i processi di selezione, razionalizzazione e rafforzamento delle unità produttive continuano anche durante l’emergenza Covid, ma, avverte Confcommercio, sarà necessaria una rapida e decisa operazione d’indennizzo affinché quante più aziende possibili non falliscano.

Foto: Conftrasporto

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli