18 C
New York
martedì, Maggio 24, 2022
spot_img

Cosmico, 2021 sarà anno dei lavoratori freelance da remoto

Secondo Cosmico, startup nata un anno fa per connettere lavoratori del settore digitale con le grandi aziende, agenzie, società di consulenza e startup internazionali, non ci sono dubbi: il 2021 sarà l’anno in cui i freelance la faranno da padrone, grazie al lavoro da remoto e a tutte le sue conseguenze sull’organizzazione dei team.

Cosmico nel 2020 ha partecipato a 21 progetti di cui 12 in contemporanea, braccio a braccio con 2 delle più grandi società di consulenza al mondo, 5 corporate e 3 startup internazionali dei settori più vari, dal fintech ai media. La startup ha chiuso con un EBITDA positivo (12%), con accordi contrattualizzati tra dicembre 2020 e gennaio 2021 per il 40% del volume sviluppato nel primo anno di attività.

I talenti di Cosmico sono 150, competenti nel coding, nell’ux/ui design e nel copywriting, e rispondono alle esigenze di un mercato del lavoro sempre più legato al digitale e alla Rete, con persone che possano aiutare le aziende a cambiare in tal senso. I settori in cui sono concentrati i professionisti di Cosmico sono design e sviluppo – user experience designer, product designer, brand designer, sviluppatori web e mobile – e social media – content creator, copywriter e community management –.

“Fra gli obiettivi del 2021 – dichiara Francesco Marino, managing director di Cosmico – abbiamo sicuramente lo sviluppo della piattaforma di Cosmico che ci aiuterà a raggiungere nuovi talenti, selezionarli e farli crescere al nostro fianco. Nell’ultimo anno è cambiata radicalmente la geografia del lavoro, con l’esplosione del remote e del south working. Nel 2020 vi è stata una ridistribuzione del talento che, anche da casa, nella propria città di origine, ha collaborato attivamente a progetti con clienti primari. L’approccio di Cosmico è, a nostro parere, destinato a diventare sempre più importante, poiché è l’unico in grado di rispondere ai bisogni di scalabilità delle aziende in un mondo che cambia velocemente ed è il solo a permettere al vero talento di lavorare per le grandi aziende”.

Foto Francesco Marino

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli