In merito alla notizia riportata in data odierna da Bloomberg, e anche su sollecitazione delle autorità di vigilanza, a seguito dell’andamento odierno del titolo, Atlantia rende noto di aver ricevuto, nella tarda serata del 31 gennaio, una lettera dal Consorzio formato da CDP Equity S.p.A., Blackstone Infrastructure Advisors L.L.C. e Macquarie Infrastructure and Real Assets (Europe) Limited, in cui viene richiesta una estensione dei termini per la presentazione di un’offerta finale per l’88% del capitale di Autostrade per l’Italia S.p.A. entro la fine del mese di febbraio.

La lettera ricevuta non contiene alcuna indicazione di prezzo ma si limita ad affermare testualmente che: “we are confident of reaching a more considered outcome on the valuation […] compared to the Valuation Update schedule attached to our letter dated December 22 and to be able to provide an improved and more compelling proposal for your consideration”.

In riferimento alla citata lettera del 22 dicembre scorso, il Consiglio di Amministrazione di Atlantia aveva a tal proposito osservato, nel comunicato stampa del 28 dicembre, che “L’offerta, oltre ad essere ancora non vincolante ed inferiore alle attese del Consiglio di Amministrazione, contiene, tra l’altro, una valutazione per il 100% dell’equity value di ASPI inferiore al range indicato dallo stesso Consorzio CDP nelle precedenti comunicazioni del 19 e del 27 ottobre”.

La richiesta di estensione verrà sottoposta al consiglio di amministrazione di Atlantia già convocato per il 5 febbraio per le relative determinazioni che saranno rese note al mercato.

AGC GreenCom 2 Febbraio 2021 8:45