Mentre a livello nazionale risulta una netta diminuzione del traffico passeggeri, L’aeroporto di Orio al Serio di Milano Bergamo continua a garantire livelli di produttività e qualità dei servizi, riconosciuti e attribuiti dall’utenza aeroportuale attraverso i parametri di valutazione standard adottati per tutti gli scali italiani.

Dall’analisi comparativa di soddisfazione dei passeggeri aeroportuali, elaborata da Airports Council International (ACI) World e relativa al quarto trimestre 2020, il valore dell’indice di soddisfazione complessivo (CSI) di Bergamo è di 4,1 su una scala di 5 a livello mondiale, secondo in Italia solo a Roma Fiumicino con 4,3 e superiore alla media degli aeroporti italiani di 3,9.

Il valore medio mondiale di 4,5 è influenzato dagli indici vicino al massimo degli aeroporti dell’estremo Oriente e dei Paesi del Golfo.

Rispetto agli altri scali italiani, Bergamo risulta avere riscontri superiori alla media per le seguenti variabili: gradevolezza del terminal in crescente apprezzamento con particolare riferimento alla nuova area extra Schengen e alla nuova Sala Amica; facilità di raggiungimento dei gate di imbarco e qualità dei tabelloni informativi; cortesia dello staff aeroportuale; pulizia delle aree insieme a pulizia e disponibilità di toilette; offerta degli esercizi commerciali e di ristorazione grazie anche ai prodotti di eccellenza enogastronomica; accessibilità allo scalo, ubicazione dei parcheggi e rapporti qualità/prezzo delle aree di sosta.

Nel complesso, l’aeroporto di Milano Bergamo gode di valutazioni in miglioramento rispetto ai trimestri precedenti, nonostante le difficoltà generate dalla pandemia in corso, in attesa degli effetti positivi derivanti dall’ampliamento del terminal a ovest, con maggiori spazi per gli imbarchi Schengen e l’area arrivi, e dal completamento delle infrastrutture di accesso, tra cui, nel medio termine, il collegamento ferroviario.

Foto area Shengen aeroporto Bergamo Milano

AGC GreenCom 29 Gennaio 2021 11:38