23 C
New York
lunedì, Giugno 27, 2022
spot_img

Ue, Gas for Climate propone soglia minima di 11% gas rinnovabili

Per ridurre del 55% le emissioni di CO2 entro il 2030 il consorzio Gas for Climate ha pubblicato oggi un policy paper che suggerisce l’applicazione di un target del 11% di gas rinnovabili sull’intera quota della domanda finale europea di gas, che è stato indirizzato alla Commissione Europea. Gas for Climate è formato da undici società d’infrastrutture energetiche, tra le quali l’italiana Snam, e due associazioni di biometano, come il Cib (Consorzio Italiano Biogas).

La proposta segue il report Gas Decarbonisation Pathways 2020-2050 pubblicato lo scorso anno, sempre da Gas for Climate, che fornisce alcuni suggerimenti all’Ue in tema ambientale. Nello specifico, il documento odierno prevede due sotto-obiettivi vincolanti all’interno della proposta: uno prevede che, dell’11% di gas rinnovabili usati al livello europeo – con obiettivi nazionali differenziati –, l’8% sia biometano, l’altro che sia almeno per il 3% idrogeno verde. Questo è dovuto al fatto che il primo ha già una buona diffusione, mentre la presenza dell’altro dovrebbe crescere negli anni a venire.

Questa è solo il primo di una serie di policy paper che Gas for Climate stilerà nel 2021, dopo che con un attento studio delle tendenze e dello stato di mercato dei gas rinnovabili in Europa il consorzio ha intrapreso nuove iniziative, come l’incubazione della Biomethane Alliance o l’aggiornamento dell’analisi sulla domanda di idrogeno, e con partner provenienti da nove Paesi Ue, tra cui l’operatore greco d’infrastrutture del gas Desfa.

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli