25 C
New York
giovedì, Agosto 11, 2022
spot_img

Legambiente-Nuova Ecologia, insieme con “Unfakenews” contro bufale su biometano

Esalazioni di cattivo odore, emissioni inquinanti, impatto visivo, circolazione di camion per il rifornimento degli impianti, sviluppo di batteri patogeni: critiche al biometano sorpassate, antiquate, ma ancora diffuse. Questo è quanto riporta la campagna per la corretta informazione ambientale “Unfakenews” di Legambiente e Nuova Ecologia, che si propone di smontare pezzo per pezzo queste “bufale” e mostrare invece gli aspetti positivi dell’energia a gas rinnovabili.

Innanzitutto bisogna parlare di cosa sia il biometano, ovvero un gas rinnovabile prodotto da un processo di trasformazione della materia organica attraverso la digestione anaerobica, cioè priva di ossigeno. Attraverso di esso si possono riutilizzare gli scarti e rifiuti biologici, ottenendo come risultati il biogas, il quale forma il biometano che può essere utilizzato al posto del gas fossile come fonte di energia per i consumi domestici e i trasporti, e il digestato da trasformare in compost di qualità, che può permettere un minore utilizzo di fertilizzanti chimici e nutrire di carbonio il suolo in agricoltura.

Inoltre, per quanto concerne gli impianti in cui avvengono queste lavorazioni, si dovrà pensare a strutture in aree periferiche vicino alle zone di maggior produzione dei rifiuti, e attraverso anche una corretta pianificazione in senso espansionistico, visto che la quantità di scarti riciclati crescerà inevitabilmente nel corso degli anni. Inoltre bisogna considerare che reflui zootecnici, gli scarti agroalimentari e i fanghi da depurazione dovranno essere lavorati in strutture apposite.

Le operazioni di riciclo del rifiuto organico avvengono prima per digestione anaerobica per due mesi, degradandosi in parte solida, senza il rilascio di emissioni in atmosfera, in quanto avviene in una zona chiusa e senza ossigeno, e in biogas. Successivamente per quest’ultimo avviene il processo di raffinazione, che include l’upgrading – che elimina quasi tutta l’anidride carbonica – e la purificazione – distruzione della maggioranza dei composti presenti in piccole quantità –, con affianco l’utilizzo di apparecchiature e processi che annientano la quasi totalità degli odori sgradevoli.

Inoltre, sulle sostanze nocive emanate la scienza ha ampiamente dimostrato che il processo di digestione anaerobica abbatte il contenuto della maggior parte dei batteri nocivi per l’uomo, rendendo più sicuro l’uso del digestato, con una visibile diminuzione dei processi anaerobici dopo la loro digestione.

I suoi 2mila impianti rendono l’Italia il secondo produttore di biogas al livello europeo e quarto mondiale, anche se il potenziale del biogas, stando alle stime, può essere sfruttato maggiormente. Secondo il Consorzio Italiano Compostatori 56 impianti di compostaggio e digestione anaerobica per la produzione di compost e biogas hanno trattato circa 3,5 milioni di tonnellate di rifiuti organici differenziati, mentre sono 8 quelli che producono biometano dalla Forsu.

Il presidente di Legambiente Stefano Ciafani spiega brevemente i vantaggi di tutto ciò: “La digestione anaerobica per produrre biometano e compost di qualità è un processo che comporta notevoli vantaggi su diversi fronti: permette la chiusura del ciclo di frazione organica differenziata, sottoprodotti agroalimentari, reflui zootecnici e fanghi di depurazione; garantisce la restituzione del carbonio al suolo per fermare i processi di desertificazione; produce energia rinnovabile, decarbonizza i trasporti, combatte l’inquinamento atmosferico e la crisi climatica. Per questo è necessario colmare il deficit impiantistico ancora esistente in vaste aree del nostro Paese, soprattutto nel centro sud, attivando veri processi di partecipazione territoriale, e analizzare gli impianti sia dal punto di vista della sostenibilità che da quello della circolarità, ponendo l’attenzione sui grandi benefici per i territori coinvolti”.

Foto Unfakenews – Legambiente e Nuova Ecologia

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli