18 C
New York
mercoledì, Maggio 25, 2022
spot_img

WWF Italia, Alessandra Prampolini nominata direttore generale

Alessandra Prampolini è il nuovo direttore generale del WWF Italia. Una personalità di spicco, trentanovenne, con una formazione in Economia dello Sviluppo focalizzata sullo sviluppo sostenibile, la Prampolini, precedentemente vicedirettore generale, è la prima donna ad assumere quest’incarico nella storia. Con un’esperienza in cui ha alternato all’impegno nel WWF altre esperienze in ambito professionale legate alla cooperazione e all’ambiente, è definitivamente tornata nell’organizzazione nel 2018, per supervisionare le linee guida per l’implementazione dell’Agenda 2030 e per dirigere la partecipazione delle aziende al New Deal for Nature and People per il WWF Internazionale.

Per la prima volta, dunque, il WWF Italia avrà un vertice del tutto femminile, con Alessandra Prampolini alla direzione generale e Donatella Bianchi alla presidenza, la quale ha commentato con queste parole l’elezione della sua collega: “La nomina di Alessandra conferma la vocazione internazionale del WWF, che anche in Italia sta investendo sul rinnovamento generazionale e sulla parità di genere, requisiti indispensabili per affrontare con determinazione le grandi sfide che ci aspettano. Dalla crisi della biodiversità ai cambiamenti climatici, dal corretto uso delle risorse europee dei fondi green, siamo di fronte ad emergenze che non possono essere rinviate e che necessitano di energia, passione e grandi competenze, ma soprattutto di una visione globale, innovativa: le nuove generazioni sono indispensabili per costruire una società più sostenibile, equa e sicura”.

La Bianchi inoltre sottolinea il ruolo delle donne ai vertici europei, citando l’esempio della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen per il suo impegno “con l’European Green Deal prima e con i tratti caratterizzanti del programma Next Generation UE, dopo”.

“Siamo ad un bivio fondamentale in cui istituzioni, aziende e singoli cittadini sono chiamati a fare scelte determinanti: da queste scelte dipenderà il nostro benessere, la nostra salute, la nostra sicurezza – dichiara la Prampolini – Le nostre scelte energetiche, la sostenibilità delle nostre produzioni, la responsabilità delle aziende e dei consumatori sono gli elementi su cui si costruisce il domani da cui dipende se il nostro pianeta sarà una casa solida, sicura e confortevole o un edificio pericolante e insicuro. Non c’è più tempo per rinvii, dilazioni, incertezze: questo è il tempo della determinazione per fermare la curva del declino della biodiversità che ci racconta di una Terra sempre più povera di vita. Il WWF vuole essere protagonista nella costruzione di un mondo nuovo in cui responsabilità e sostenibilità sono regole e non eccezioni della politica, dell’economia e della nostra quotidianità”.

Una “chiamata alle armi” da parte delle due massime autorità di WWF Italia per quanto concerne la questione ambientale, e di cui l’associazione vuole essere in prima fila, svegliando le coscienze collettive oltre a quelle dei gruppi politici ed economici.

Foto WWF Italia

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli