domenica, Settembre 19, 2021
HomeTrasportiPorti Covid, lettera alla UE di ECSA e ETF per agevolare cambio...

Porti Covid, lettera alla UE di ECSA e ETF per agevolare cambio equipaggi.

L’associazione Europea degli Armatori  a e il sindacato europeo dei lavoratori dei trasporti ETF hanno inviato una lettera  all’ll’Unione Europea con la quale chiedono agli Stati dell’UE che il  cambio  degli equipaggi delle navi avvenga senza  ritardi assicurando  accesso prioritario ai marittimi alla vaccinazione Covid. Segue testo della lettera

«La pandemia di Covid-19 ha innescato una crisi senza precedenti nel cambio degli equipaggi, che ha avuto un impatto su centinaia di migliaia di marittimi, alcuni dei quali sono prossimi ad essere bloccati in mare da due anni. Sussiste la reale preoccupazione che, con le nuove restrizioni, la situazione possa peggiorare piuttosto che migliorare. I marittimi – hanno sottolineato Dorsman e Spera – sono lavoratori di prima linea in un’industria marittima che trasporta il 90% del commercio mondiale. Sono quindi essenziali per assicurare che le nazioni siano rifornite di beni vitali. Sempre più, nel corso del 2021, ciò includerà dosi di vaccino, dispositivi di protezione individuale e siringhe per vaccinare le popolazioni e per sconfiggere il virus».

Pur apprezzando gli sforzi della UE in tal senso, scrivono ancora  «in questo momento importante nella lotta contro il virus, i marittimi vengano designati come lavoratori chiave in tutti gli Stati membri dell’UE e abbiano accesso prioritario ai vaccini per il Covid-19. Inoltre  chiediamo ai leader dell’UE di continuare a riconoscere le esigenze dei marittimi garantendo che qualsiasi rafforzamento di misure restrittive nazionali preveda esenzioni per i marittimi e per il personale marittimo».

Tuttavia, prosegue la lettera «anche con l’accesso prioritario alle vaccinazioni ci vorrà del tempo prima che tutti i marittimi vengano vaccinati, quindi durante questo periodo i marittimi e il personale marittimo non dovrebbero essere soggetti all’obbligo di vaccinazione ai fini dell’ingresso e dei viaggi all’interno dell’UE».

Infine hanno chiesto alla UE si esercitare un’influenza diplomatica sui  Paesi terzi per il riconoscimento internazionale dei marittimi come lavoratori chiave con e accesso prioritario alla vaccinazione.

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments