Il governo degli Stati Uniti ha inserito nella sua blacklist il produttore cinese di smartphone Xiaomi Corp e la terza compagnia petrolifera nazionale cinese per presunti legami militari, facendo pressione su Pechino nell’ultima settimana in carica del presidente Donald Trump.

Il Dipartimento della Difesa ha aggiunto 9 società al suo elenco di società cinesi con collegamenti militari, tra cui Xiaomi e il produttore di aerei di proprietà statale Commercial Aircraft Corp. of China (Comac)..

Gli investitori statunitensi dovranno cedere le loro partecipazioni in società cinesi sulla lista militare entro novembre di quest’anno, secondo un ordine esecutivo firmato da Trump a novembre.

Xiaomi non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento tuttavia secondo i  dati di dell’Amministrazione Xiaomi Corp. ha superato Apple Inc. come produttore di smartphone numero 3 al mondo per vendite nel terzo trimestre del 2020.

La quota di mercato di Xiaomi è cresciuta poiché le vendite di Huawei hanno sofferto dopo che è stata inserita nella lista nera dagli Stati Uniti e i suoi smartphone sono stati tagliati fuori dai servizi essenziali di Google.

Separatamente, il Dipartimento del Commercio ha inserito China National Offshore Oil Corp (CNOOC) nell’elenco  che vieta alle aziende statunitensi di esportare o trasferire tecnologia con le società elencate a meno che non sia stata ottenuta l’autorizzazione dal governo degli Stati Uniti. La mossa arriva dopo che circa 60 aziende cinesi sono state aggiunte all’elenco a dicembre, tra cui il produttore di droni DJI e la società di semiconduttori SMIC.

CNOOC è stato coinvolto in perforazioni offshore nelle acque contese del Mar Cinese Meridionale, dove Pechino ha rivendicazioni territoriali sovrapposte con altri paesi tra cui Vietnam, Filippine, Brunei, Taiwan e Malesia.

“Le azioni sconsiderate e bellicose della Cina nel Mar Cinese Meridionale e la sua spinta aggressiva ad acquisire proprietà intellettuale e tecnologia sensibili per i suoi sforzi di militarizzazione sono una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e la sicurezza della comunità internazionale ” ha detto il segretario al Commercio degli Stati Uniti Wilbur Ross in una dichiarazione.

Il CNOOC funge da prepotente per l’Esercito popolare di liberazione per intimidire i vicini della Cina, e l’esercito cinese continua a beneficiare delle politiche di fusione civile-militare del governo per scopi maligni ”, ha detto Ross, senza alcun commento da CNOOC .

Anche la società statale cinese Skyrizon è stata aggiunta alla lista nera economica, per la sua spinta ad “ acquisire e nazionalizzare le tecnologie militari straniere ”, ha detto Ross.

La Beijing Skyrizon Aviation, fondata dal magnate Wang Jing, ha attirato le critiche degli Stati Uniti per il tentativo di rilevare il produttore ucraino di motori per aerei militari Motor Sich nel 2017. La preoccupazione era che la tecnologia aerospaziale avanzata sarebbe finita per essere utilizzata per scopi militari.

AGC GreenCom 15 Gennaio 2021 8:27