sabato, Settembre 25, 2021
HomeTrasportiBologna, tassisti Cotabo pronti a portare studenti a scuola

Bologna, tassisti Cotabo pronti a portare studenti a scuola

Con il ritorno nelle scuole a partire da lunedì si riapre il solito problema dei trasporti: cosa fare se non si può impedire l’affollamento nei bus, e quindi il contagio tra gli studenti? Il problema emerge, in particolare, per l’Emilia-Romagna, dopo che il Tar ha accolto la richiesta di sospensiva, avanzata da 21 genitori, della delibera con la quale l’8 gennaio scorso il presidente della Regione Stefano Bonaccini imponeva la didattica a distanza al 100% per le superiori fino al 23 gennaio, in quanto secondo i giudici andava contro il “diritto degli adolescenti a frequentare di persona la scuola quale luogo di istruzione e apprendimento culturale nonché di socializzazione, formazione e sviluppo della personalità”.

Per risolvere il dilemma degli eventuali autobus sovraffollati, con la presenza negli istituti al 50%, si è fatta avanti Cotabo, che si è dichiarata pronta ad accompagnare i ragazzi a scuola in caso di necessità.

“Siamo pronti a mettere in campo da subito le soluzioni organizzative necessarie per un trasporto efficiente e sicuro. I mezzi dei nostri associati sono sanificati costantemente, molti sono dotati di paratie che separano l’abitacolo e i tassisti sono dotati di tutti i dispositivi di protezione prescritti dalle regole per la limitazione della diffusione dei contagi”, ha detto il presidente dell’azienda Riccardo Carboni, che aggiunge: “Per questo ribadiamo la nostra disponibilità, disponibilità che sicuramente sarà condivisa anche dalle altre strutture di trasporto persone non di linea che operano sul territorio”.

Cotabo, infatti, nelle scorse settimane aveva avanzato una proposta alla Città Metropolitana di Bologna e alla Regione Emilia-Romagna, “visto che l’utilizzo dei taxi in supporto al trasporto scolastico rientrerebbe tra le soluzioni appositamente previste in un decreto di novembre, che assegnava anche risorse aggiuntive mirate proprio al potenziamento dei servizi per garantire i trasporti scolastici in sicurezza”.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments