Alpine sta tornando al centro delle cronache in questi giorni con il ritorno ormai prossimo sulle scene della Formula 1 – contornato dalla presenza al volante di Fernando Alonso –, e che ha visto oggi la presentazione della livrea invernale temporanea del team.

Ma questo è solo uno degli annunci di oggi: Alpine Cars, Renault Sport Cars e Renault Sport Racing infatti si uniranno tutte d’ora in poi sotto il marchio unico Alpine, un’operazione di “rebranding” per attirare una clientela appassionata ed esigente.

L’unione delle risorse del gruppo Renault e dell’Alleanza RNM permetterà la nascita di un polo automobilistico di prim’ordine, soprattutto per fattori come tecnologie del calibro della piattaforma nativa EV dell’Alleanza, una presenza sul mercato mondiale, un’industria florida e i servizi finanziari di RCI. Il tutto contornato da una collaborazione con la Lotus per costruire un’auto 100% elettrica che sostituirà l’A110. Una serie di progetti che se dovessero andare in porto potrebbero portare alla soglia di redditività nel 2025, trasformando l’Alpine nella nuova anima sportiva della Renault.

In tutto ciò la Formula 1 avrà un ruolo centrale nel rilancio del marchio francese, che spera di raccogliere grandi risultati in pista il più presto possibile con Alonso, visto che il campione spagnolo comincia a sentire i segni del tempo – compirà 40 anni il prossimo 29 luglio –, e gli rimane ancora poco tempo per poter guidare al meglio della sua forma.

Foto Alpine F1 Team

AGC GreenCom 14 Gennaio 2021 18:06