E’ già partita ufficialmente la liberalizzazione del trasporto ferroviario in Spagna. La pandemia da Covid-19 ha ritardato i tempi, ma nel maggio 2021 i primi treni francesi della SNCF, con il marchio Ouigo, transiteranno sui binari dell’Alta Velocità spagnola (AVE) in concorrenza con quelli statali della Renfe.

SNCF ha già iniziato a vendere i biglietti per maggio, con offerte “low-cost” sulla tratta Madrid-Barcellona. L’attesa è dovuta al fatto che fino al 9 maggio resterà in vigore in Spagna lo stato di allarme, con restrizioni e limitazioni agli spostamenti.

Oltre a Renfe e SNCF, dal 2022 sbarcherà in Spagna anche il consorzio italo-spagnolo Ilsa (promosso dalla spagnola Air Nostrum e dalla italiana Trenitalia). I treni italiani sbarcheranno in Spagna nel 2022. Ilsa ha già incaricato la fabbricazione di 23 treni, per un totale di 800 milioni di euro. 

L’apertura del traffico ferroviario internazionale dell’Alta Velocità in Spagna aumenterà di un 65% la capacità di offerta (finora il traffico ferroviario sull’alta velocità spagnola è piuttosto limitato), con un aumento del 50% sulla tratta Madrid-Barcellona e del 40% su Madrid-Levante. Sarà di un 60% l’aumento sull’asse Madrid-Sud.

Lo sviluppo dell’Alta velocità in Spagna è storia relativamente recente, sebbene i primi treni AVE siano in servizio dal 1992 con l’inaugurazione della linea Madrid-Siviglia. Ma a parte questa primissima linea veloce, le altre otto tratte principali (più due linee di congiunzione) sono entrate progressivamente in funzione tra il 2003 e il 2015. Altri 1800 km di binari si sono poi quasi totalmente aggiunti nei cinque anni successivi.

Particolarità delle ferrovie tradizionali spagnole (e di quelle portoghesi) è lo scartamento, la distanza tra i due binari, che è di 1668 mm contro i 1435 mm di quello del resto d’Europa, Russia esclusa. L’Alta Velocità in Spagna è stata invece costruita con lo scartamento normale dei binari, ossia  standard internazionale.

Questo permette ai treni AVE di operare senza problemi anche sulle vicine linee LGV francesi. È un risultato a cui si è arrivati proprio di recente: la tratta che collega Barcellona, in Spagna, a Perpignan, in Francia lungo la Costa Brava, è entrata in funzione solo nel 2013. LGV è linea grande velocità Est européenne, o ligne nouvelle 6 (LN6): è una linea ferroviaria appunto francese ad Alta Velocità che collega Vaires-sur-Marne nella Seine-et-Marne e Vendenheim nel Bas-Rhin.

Foto AVE Spagna

AGC GreenCom 12 Gennaio 2021 17:44