Aptiv PLC, società di produzione di componentistica e software per auto che vanta una joint venture con Hyundai chiamata Motional dal valore di 4 miliardi di dollari – finalizzata allo sviluppo di vetture totalmente autonome sulle strade pubbliche –, ha presentato oggi la sua nuova piattaforma tecnologica per la guida autonoma, che può essere installata su una vasta gamma di veicoli ed essere aggiornata in modalità wireless. Glen De Vos, Chief Technology Officer di Aptiv, afferma che l’unica differenza tra mezzi più piccoli e grandi sarà che questi ultimi avranno bisogno di più sensori e telecamere. Per il resto la tecnologia resterà sempre la stessa.

Questi sistemi di guida avanzati hanno come grande problema quello del costo per le case, alle quali secondo De Vos “lo sviluppo e i test di questi sistemi possono costare molte centinaia di milioni di dollari”.

Il Chief Technology Officer, inoltre, dice: “Questa piattaforma riduce drasticamente i costi legati ai test sui sistemi e rappresenta un notevole risparmio per i produttori”.

Il risparmio, infatti, sarebbe tra il 20 e il 30 per cento rispetto alla piattaforma Aptiv precedente.

La nuova tecnologia permetterebbe inoltre di fornire alle aziende produttrici di vetture aggiornamenti over-the-air per risolvere i problemi e aggiornare in tempo reale le funzionalità di guida autonoma, tanto che De Vos afferma: “Ora che posso aggiornare l’auto, posso abilitare nuove funzionalità e contenuti per i produttori, da vendere poi ai proprietari di quel veicolo”.

Una tecnologia che sembra dunque in grado di rivoluzionare il settore automobilistico, soprattutto in un contesto come quello della guida autonoma, importante nell’immediato futuro, visti i rapidi cambiamenti che si stanno palesando e che si orientano sempre di più su questo versante. Una sfida che Aptiv sembra aver decisamente accolto con dedizione, e che fa trasparire grandi ambizioni che solo il tempo e i risultati confermeranno o meno.

Foto Aptive.com

AGC GreenCom 11 Gennaio 2021 19:53