La casa automobilistica cinese Geely afferma che formerà un’impresa di auto elettriche con il gigante tecnologico Baidu, aggiungendosi a così ai molteplici legami aziendali nel settore per condividere i crescenti costi di sviluppo tecnologico.

Geely Holding Group, che ha anche marchi di auto elettriche separati, ha dichiarato che l’iniziativa con Baidu.com Inc. si concentrerà su veicoli intelligenti e connessi, ma  non ha fornito dettagli sull’investimento o quando i prodotti potrebbero essere immessi sul mercato.

Le case automobilistiche globali e cinesi hanno avviato partnership per condividere i costi multimiliardari dello sviluppo di veicoli elettrici per la Cina, sotto la pressione del governo per soddisfare le quote di vendita.

La Cina è il più grande mercato mondiale per la tecnologia, rappresentando circa la metà delle vendite globali. Il Partito Comunista al governo ha speso miliardi di dollari in sussidi nel tentativo di assumere un ruolo guida nel settore e sta spostando l’onere sui produttori richiedendo loro di guadagnare crediti dalla vendita di veicoli elettrici o affrontare sanzioni che devono ancora essere annunciate.

Geely, società privata, meglio conosciuta all’estero come proprietaria delle Volvo Cars svedesi, è una delle più grandi case automobilistiche indipendenti della Cina. I suoi marchi includono Geely, Lynk & Co., Geometry e Polestar, che vendono tutti veicoli elettrici. Geely è il maggiore azionista della Malesia Proton e della britannica Lotus.

Baidu gestisce il motore di ricerca Internet più popolare della Cina ed è considerato uno dei principali sviluppatori mondiali di tecnologia di guida automatizzata.

Pechino ha lasciato intendere che è al vaglio un divieto generale per i veicoli alimentati da combustibili fossili e ha annunciato che presto istituirà una generosa politica di sussidi per l’acquisto di veicoli a zero emissioni. Come effetto di questo annuncio, diversi imprenditori hanno lanciato nuove startup che si occupano di veicoli elettrici.

Xpeng è una delle più competitive sul piano della tecnologia, ma non è l’unica. Nio sta accelerando i suoi piani di sviluppo di veicoli elettrici e adesso è sostenuta finanziariamente da Tencent. Il colosso BYD, che tra le altre cose rifornisce i principali produttori di batterie agli ioni di litio, ha recentemente raggiunto un accordo con Didi Chuxing per lo sviluppo di veicoli elettrici che saranno adibiti ai servizi di noleggio e taxi.

Foto sede Gruppo Geely

AGC GreenCom 11 Gennaio 2021 8:00