Nei i prossimi giorni sarà diffuso il bando per un’asta per il marchio Alitalia e il programma di fedeltà Millemiglia, insieme a una serie di “preziosi” slot tra cui alcuni che riguardano l’aeroporto di Milano Linate. Sarà il commissario di quella che è oramai la bad company, Giuseppe Leogrande, a mettere all’asta i gioielli di famiglia della società, commissariata da maggio 2017. Ciò per permettere di fare fronte agli impegni assunti nei confronti dei numerosi creditori e rispondere al dettato normativo dell’Unione Europea.

La prima ad essere interessata all’acquisizione degli oggetti dell’asta è naturalmente la newco Alitalia, ITA. Il marchio Alitalia è famoso in tutto il mondo e gli indici di qualità, recentemente riportati dagli strumenti di valutazione internazionale, sono ottimi.

Il programma Millemiglia si accompagna a un prezioso portafoglio dei clienti fidelizzati nel tempo e perderli imporrebbe di riavviare una campagna di promozione con aggravio di tempi e costi. Quanto agli slot di Linate, trattandosi di un city airport con un network di respiro europeo, hanno un valore strategico rilevante ed è chiaro che le altre compagnie aeree del vecchio continente ambiscano ad acquisirli.

AGC GreenCom 11 Gennaio 2021 10:42