Problemi per Beijing Hyundai Motor, che ha deciso di richiamare 2.591 veicoli dalla Cina a causa di un difetto del software interno, precisamente nel sistema di freno elettronico integrato (Ieb), che potrebbe provocare problemi di arresto negli stessi. Brutto colpo dunque per la joint venture tra la sudcoreana Hyundai Motor e la cinese Beijing Automotive Industry Holding Co.Ltd.

Il SUV Encino e la berlina La Festa, completamente elettrici e prodotti rispettivamente tra il 22 marzo 2019 e il 10 dicembre 2020 e tra il 14 settembre 2019 e il 10 dicembre 2020, sono i modelli che verranno richiamati a partire dal 22 gennaio, stando al sito web dell’Autorità statale per la regolamentazione del mercato. Secondo l’Autorità, inoltre, l’azienda ha promesso di aggiornare il software leb gratuitamente.

Foto: Facebook – Hyundai

AGC GreenCom 10 Gennaio 2021 21:51