Trenitalia ha completato in Sardegna la prima tranche di fornitura dei nuovi treni ‘Swing’, prevista dal contratto di servizio 2017-2025 firmato con la Regione. Con i due consegnati oggi, salgono a 10 i convogli di nuova generazione in circolazione sulla rete ferroviaria dell’isola.

In base a un atto integrativo, stipulato il 30 dicembre scorso, arriveranno in Sardegna altri 12 treni “bimodali”, più capienti, ecologici e confortevoli, come anticipa Trenitalia in una nota.

Il primo dei nuovi treni Swing era sbarcato a porto Golfo Aranci lo scorso 7 ottobre. Iniziando così il rinnovamento della flotta regionale, che proseguirà con l’arrivo di altri sei convogli per un totale di dieci nuovi treni, frutto del Contratto di Servizio siglato da Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e la Regione Sardegna.

Capace di raggiungere una velocità di 130km/h, lo Swing è un treno diesel di Trenitalia che può percorrere le linee non elettrificate, offrendo prestazioni di assoluta eccellenza in termini di confort, sicurezza e affidabilità. Inoltre sono installate sei telecamere interne e quattro esterne per garantire una video sorveglianza a 360 gradi, oltre a monitor e apparati audio per una migliore comunicazione con i passeggeri.

L’ATRIBO (Swing) è un autotreno a trazione Diesel prodotto dalla società polacca Pojazdy Szynowe Pesa Bydgoszcz. È in esercizio su alcune linee ferroviarie regionali italiane, dove è classificato ATR 220 e ATR 220 Tr (con Trenitalia che ha soprannominato questo rotabile Swing), e polacche, dove è classificato SA136.

Foto FS

AGC GreenCom 7 Gennaio 2021 15:06