I dati sui sequestri e sulle operazioni antidroga condotte negli ultimi mesi “esprimono complessivamente, non solo con riguardo all’Italia, una significativa ripartenza della filiera del narcotraffico, in modo particolare quella della cocaina”. E’ quanto emerge dal quarto report dell’Organismo permanente di monitoraggio ed analisi sul rischio di infiltrazione nell’economia da parte della criminalità organizzata di tipo mafioso, presieduto dal vicecapo della Polizia Vittorio Rizzi.

Proprio come le aziende legali, i gruppi criminali strutturati sono stati colpiti dagli effetti della pandemia da Covid-19 e per certi versi sono stati costretti ad adeguare i loro modelli di business.

“ll trasporto di merci commerciali non ha registrato le stesse interruzioni diffuse del trasporto di passeggeri, continuando a rappresentare, pur in quota-parte, il maggiore strumento di veicolazione dello stupefacente”. Al tempo stesso, prosegue l’altofunzionario  “la pandemia e le misure di protezione sembrano aver provocato un aumento dei livelli di attività sul web attraverso i cosiddetti ‘darknet-market'” mentre sempre piu’ spesso “le operazioni di acquisto si avvalgono di servizi di messaggistica crittografata rendendo difficile monitoraggio e interdizione“.

In ogni caso, “la fine del precedente lockdown”, da noi come altrove, “ha determinato la conclusione di quella fase di verosimile attendismo’ a cui le organizzazioni criminali strutturate si sarebbero volontariamente assoggettate, così come dimostrato dalla ripresa delle transazioni illecite”. 

Le misure restrittive imposte dalla pandemia hanno influito sull’andamento generale della delittuosità in Italia, che nel periodo compreso

In controtendenza i delitti informatici fanno segnare nello stesso arco di tempo un aumento pari al 34,8%. E’ quanto emerge dal quarto report dell’Organismo permanente di monitoraggio ed analisi sul rischio di infiltrazione nell’economia da parte della criminalità organizzata di tipo mafioso, presieduto dal vicecapo della Polizia Vittorio Rizzi.

Foto autorizzata cinquequotidiano.it

AGC GreenCom 6 Gennaio 2021 8:45