mercoledì, Settembre 22, 2021
HomeEconomiaUliano (Fim-Cisl), produzione FCA -12,4% nel 2020, ma in ripresa negli ultimi...

Uliano (Fim-Cisl), produzione FCA -12,4% nel 2020, ma in ripresa negli ultimi sei mesi

Anno difficile quello appena trascorso per la produzione di FCA, che tuttavia ha stretto i denti limitando i danni con un recupero negli ultimi sei mesi del 2020. Trattasi tuttavia di un -12,4% che pesa come un macigno sul gruppo automobilistico, compensato secondo il segretario nazionale Fim-Cisl Ferdinando Uliano “grazie ad incentivi e agli ultimi lanci di 500e, le ibride Jeep Compass, Renegade e Panda”.

I numeri sono i seguenti, come detto dal segretario ad una conferenza stampa a Torino: “Secondo i dati da noi rilevati nel 2020 sono state prodotte, tra autovetture e furgoni commerciali, 717.636 unità contro le 818.880 del 2019”.

Segnale di un periodo molto difficile per l’industria automobilistica, a causa del Covid-19 e del conseguente rallentamento della catena produttiva e di vendita. Tuttavia, fa notare Uliano, si segnala nell’ultimo semestre del 2020 una ripresa negli stabilimenti FCA “che ha consentito di recuperare gli effetti negativi del primo semestre, tanto da ridurre in maniera consistente la perdita di produzione che si attestava intorno al 35%”.

Questo “anche grazie agli incentivi più corposi e strutturati, messi in campo dal nostro Paese e in Europa”, oltre agli “effetti positivi determinati dalla nuova 500 full electric, dai lanci degli ibridi di Jeep Compass, Renegade, Panda e dalla ottima affermazione dei veicoli commerciali, che rappresentano oltre un terzo della produzione complessiva”.

“I segnali positivi riscontrati nel terzo trimestre – continua Uliano – sono stati ampiamente confermati nell’ultima parte dell’anno migliorando complessivamente la situazione produttiva. In molti stabilimenti non si utilizzano più gli ammortizzatori sociali per cali produttivi: Melfi, Sevel e lo stesso Polo produttivo. Anche nel sito campano l’effetto degli incentivi ha portato a un incremento della turnistica nel terzo trimestre, per rispondere alla domanda in particolare di Panda con la motorizzazione ibrida”.

Un quadro delinea una situazione in cui FCA, dopo le sofferenze patite a causa del Covid-19 e del lockdown, sta mostrando un trend di ripresa evidente, mettendo il gruppo in una situazione di cauta speranza. Questo tenendo in considerazione i risvolti legati a possibili evoluzioni, anche negative, della situazione pandemica.

Foto: Federazione Italiana Metalmeccanici – Fim Cisl

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments