sabato, Settembre 18, 2021
HomeTrasportiTrasporti pericolosi. Motorizzazione Modena (e non solo) in panne

Trasporti pericolosi. Motorizzazione Modena (e non solo) in panne

La Motorizzazione Civile di Modena, come tante altre,  non ha mai ricevuto dal ministero dei Trasporti  istruzioni su come provvedere alla vigilanza di sua competenza per la corretta applicazione e  il rispetto della normativa Adr per il trasporto di merci pericolose su strada, contesta l’associazione Ruote Libere di Modena.

La filiera, quella del trasporto delle merci pericolose va  dai carburanti, fertilizzanti, vernici, alcolici, farmaci come il vaccino per il Covid, molti gas per l’utilizzo ospedaliero, detergenti vari e moltissime altre.

“Come noto – sottolinea Ruote Libere-  in base al decreto legislativo 40 del 4 febbraio 2000 (poi integrato dal decreto 35 del 2010) alle Motorizzazioni civili spetta, tra le altre cose, la verifica della nomina del Consulente per la sicurezza dei trasporti di merce pericolosa Adr da parte delle imprese obbligate e la verifica”.

Che ad esempio dovrebbero avere in azienda la relazione annuale oltre che la relazione iniziale e il controllo sulla avvenuta formazione degli addetti.

In base alla stessa legge – ricorda la nota – sono previste in caso di inosservanza sanzioni pesantissime, fino a 36 mila euro. Ma a Modena non solo non sono mai state comminate sanzioni per il mancato rispetto della normativa, ma per stessa recente ammissione del dirigente responsabile, alle Motorizzazioni il Ministero, a 21 anni dalla emanazione della Legge che affida loro tale responsabilità, non ha mai dato istruzioni su come fare le verifiche”.

Ruote Libere ha già scritto al ministero per chiedere spiegazioni sul tema Adr, al sindaco di Modena che ha preso a cuore la situazione disastrosa in cui versano le Motorizzazioni.

Foto Polizia di Stato

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments