La Corte dei conti ha approvato la gestione operativa 2019 di ENAV, la società che gestisce il traffico aereo civile in Italia. “In relazione alla qualità del servizio di controllo e coordinamento del traffico aereo, espressa come puntualità dei voli e continuità dell’erogazione dei servizi di navigazione aerea in rotta”, la gestione è risultata positiva, approvando anche anche il livello di sicurezza dell’ente in linea con quelli inseriti nel Performance Plan secondo il il Regolamento (UE) n. 317/2019”.

La Corte dei conti ha rilevato che l’esercizio finanziario della società si chiude, al 31 dicembre 2019, con un utile netto di 111,9 milioni con un incremento rispetto all’esercizio precedente  di 8,9 milioni.

Trend positivo anche per i ricavi da attività operativa, che si attestano a 937,9 milioni, registrando un incremento rispetto all’esercizio precedente del 2%. Tale risultato è legato principalmente all’incremento dei ricavi di rotta per le maggiori unità di servizio sviluppate nell’esercizio di tutte e tre le tipologie di traffico aereo (nazionale, internazionale e sorvolo), pari a 689,4 milioni (+6,6%) rispetto al 2018.

Sotto il profilo economico-finanziario, tuttavia, la Corte avverte che bisognerà attendere gli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19 con il pesante contraccolpo sul traffico aereo e il conseguente effetto sui ricavi da tariffa di ENAV. Alla luce di tale situazione, l’ente ha avviato un processo di aggiornamento del Piano industriale per il periodo 2021-2024, per mitigare gli effetti dell’attuale situazione di contrazione dei ricavi da core business.

Foto Enav

AGC GreenCom 31 Dicembre 2020 11:43