Anas (Gruppo FS Italiane) ha stipulato con l’associazione temporanea di imprese Aleandri – Consorzio Valori – Marcegaglia Buildtech il contratto d’appalto per i lavori di costruzione del primo stralcio della variante alla strada statale 9 “Via Emilia” a Casalpusterlengo ed eliminazione del passaggio a livello sulla SP 234, in provincia di Lodi.

La realizzazione della nuova opera ammonta a circa 138 milioni di euro. “La stipula di oggi e’ un risultato importante – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Anas Massimo Simonini – perchè segna un passo avanti nella valorizzazione infrastrutturale del Lodigiano. La variante fluidificherà gli spostamenti locali con benefici diretti per i residenti e per il territorio, contraddistinto da un tessuto produttivo solido che ha bisogno di infrastrutture in grado di assorbire anche i flussi veicolari dei grandi trasporti“.

Una nota precisa che il progetto prevede la realizzazione di un nuovo tracciato lungo 7,1 chilometri con origine a nord di Casalpusterlengo, al km 283,450 della statale 9 “Via Emilia”, e termine a sud del Comune dove si riallaccia con la statale all’altezza del km 275. Rientrano negli interventi la realizzazione di ponti e viadotti per una lunghezza complessiva di 720 metri e 100 metri di cavalcavia.

E’ prevista inoltre la realizzazione di una bretella di collegamento di circa 930 metri con la statale Emilia alla quale sarà raccordata tramite una rotatoria a raso. La piattaforma stradale dell’asse principale sarà costituita da due carreggiate separate con due corsie per senso di marcia, per una larghezza complessiva di 22 metri. La consegna dei lavori all’ Anas  è prevista entro 1445 giorni.

Foto Anas Massimo Simonini

AGC GreenCom 31 Dicembre 2020 9:00