La FAA (Federal Aviation Administration) delinea nuove regole per i droni e i loro operatori che consentiranno di far volare piccoli droni sopra le persone e di notte.

  La maggior parte dei droni dovrà essere dotata di identificazione remota che può essere monitorata dalle forze dell’ordine. Le regole finali annunciate lunedì dalla Federal Aviation Administration potrebbero incrementare l’uso commerciale dei droni sinorarallentato dagli ostacoli normativi.

UPS, Amazon.com e Alphabet, la società madre di Google, sono tra le molte aziende che esplorano il potenziale per effettuare consegne ai consumatori con droni.

I funzionari federali affermano che consentiranno agli operatori di far volare piccoli droni  offrendo potenzialmente una spinta al loro uso commerciale. La maggior parte dei droni dovrà essere equipaggiata in modo che possa essere identificata a distanza dalle forze dell’ordine.

Le regole finali annunciate lunedì dalla Federal Aviation Administration “ci avvicinano al giorno in cui vedremo più regolarmente operazioni con droni come la consegna di pacchi ”, ha affermato il direttore della FAA Stephen Dickson.

I droni sono il segmento in più rapida crescita nel settore dei trasporti, con oltre 1,7 milioni in registrazione, secondo il dipartimento dei trasporti. Tuttavia, l’uso commerciale diffuso delle macchine si è sviluppato molto più lentamente di quanto molti sostenitori si aspettassero.

Il fondatore di Amazon.com Jeff Bezos  aveva predetto che la sua azienda avrebbe utilizzato i droni per consegnare le merci alla porta di casa dei clienti entro cinque anni, ma questa previsione è già in ritardo di due anni.

Ci sono stati diversi test e usi limitati. United Parcel Service ha dichiarato lo scorso anno di aver ricevuto l’approvazione per gestire una flotta di droni a livello nazionale e ha già effettuato centinaia di consegne in un campus ospedaliero nella Carolina del Nord.

Sempre l’anno scorso la consociata di Google Wing Aviation ha ottenuto l’approvazione della FAA per i voli commerciali con droni in un angolo della Virginia. E lo scorso agosto, Amazon ha ottenuto un’approvazione simile dalla FAA per la consegna di pacchi tramite droni.

L’azienda sta ancora testando il servizio e non ha detto quando gli acquirenti vedranno le consegne. Per i sostenitori dei droni, impazienti per il ritmo di adozione, gli ostacoli normativi sono la lamentela principale.

Attualmente, gli operatori che vogliono sorvolare le persone con un drone o di notte hanno bisogno di una deroga dalla FAA. Le nuove regole richiederanno che i droni utilizzati di notte includano luci lampeggianti che possono essere viste fino a tre miglia di distanza.

Gli operatori avranno bisogno di una formazione speciale per l’uso, infatti i piccoli droni che sorvolano le persone non possono avere parti rotanti in grado di tagliare la pelle. Le regole sui voli sopra persone e notturne entreranno in vigore tra circa due mesi e completeranno quelle emesse lo scorso anno.

Tutti i droni che devono essere registrati presso la FAA, dovranno disporre di apparecchiature che trasmettono la loro identificazione, posizione e stazione di controllo o essere utilizzati in aree riconosciute dalla FAA.

Il cosiddetto ID remoto era un requisito imposto dal Congresso su sollecitazione delle forze dell’ordine e della sicurezza nazionale. I produttori di droni avranno 18 mesi per iniziare a realizzare droni con ID remoto e gli operatori avranno un anno dopo per iniziare a utilizzare i droni con telecomando.

Foto Amazon.it

AGC GreenCom 29 Dicembre 2020 8:12