domenica, Settembre 26, 2021
HomeTrasportiRistori Alitalia, da Commissione UE ok a seconda tranche

Ristori Alitalia, da Commissione UE ok a seconda tranche

Boccata di ossigeno per Alitalia, che ha visto l’approvazione da parte della Commissione Ue degli aiuti per 73,02 milioni di euro come forma di compensazione delle perdite subite a causa del coronavirusn nel periodo compreso tra il 16 giugno e il 31 ottobre 2020. La stessa Commissione UE, lo scorso 4 settembre 2020, aveva approvato un ristoro con fondi pubblici a favore di Alitalia in merito ai danni subiti dal 1 marzo 2020 al 15 giugno 2020.

Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva della Commissione UE, ha precisato che sta proseguendo il lavoro di valutazione delle misure di sostegno decise dal governo italiano per la stessa Alitalia, per verificare la rispondenza alle regole stabilite dalla UE.

Sul fronte del Piano industriale della nuova ITA contestato e messo in dubbio non solo dai sindacati, come si sa si comincerà ad aprile 2021 con 52 aerei, per arrivare a 110 nel 2025. La crescita dovrà essere graduale ma rapida: 86 velivoli nel 2022, 103 nel 2023. Stesso discorso anche per i ricavi: si parte dai 920 milioni del 2021 per arrivare all’obiettivo di 3,4 miliardi alla fine del quinquennio: dovrebbero essere quadruplicati.

E’ pure prevista una partnership industriale, come ha più volte sottolineato lo stesso Ad Fabio Lazzerini, ma al momento è difficile scommettere su chi possa essere. Benché sul piatto sembrerebbe proprio rimanere il duopolio Lufthansa o Air France/Klm, sempre con i secondi favoriti visti i rapporti anche di vecchia data in essere, a cominciare dall’Alleanza globale SkyTeam assieme, tra gli altri, appunto col Gruppo franco-olandese.

Tra i 52 velivoli della flotta previsti all’inizio, ce ne sarebbero solo sei destinati al lungo raggio: cinque Boeing 777-243ER e un più capiente Boeing 777-3Q8, il che sta a significare il drastico taglio delle rotte intercontinentali, fino a ieri considerate le sole veramente remunerative. La conferma delle stranezze della vita.

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments