In Germania una tassa sulla CO2 di 25 euro per tonnellata  entra in vigore il 1 gennaio 2021. Prima dell’introduzione della tassa per la CO2 in Germania, il 42,8% degli edifici residenziali nel 2019 è riscaldato principalmente da petrolio o gas.

La tassa di CO2 di 25 euro per tonnellata di anidride carbonica emessa, entrerà in vigore il 1° gennaio 2021. Lo scopo è quello di ridurre l’uso di fonti energetiche fossili per la mobilità e il riscaldamento degli edifici.

L’Ufficio federale di statistica Destatis riferisce che il 42,8% del totale di 108.100 nuovi edifici è stato dotato l’anno scorso di riscaldamento a gasolio o a gas. Vent’anni fa, la percentuale di nuovi edifici riscaldati principalmente a petrolio o a gas era del 93,1%.

 Sempre in tema di energia oggi il petrolio riduce le perdite dopo il via libera del presidente Usa Donald Trump al pacchetto di aiuti da 900 miliardi e alla legge sul finanziamento dello Stato federale, impedendo cosi’ il paventato shutdown, il blocco delle attività di larga parte dei servizi pubblici, che altrimenti sarebbe scattato domani.

Il Wti (west Texas intermediate)  cede lo 0,04% a 48,21 dollari al barile, il Brent arretra dello 0,18% a 51,2 dollari.

Foto wikipedia

AGC GreenCom 28 Dicembre 2020 9:19