Bombardier Transportation, recentemente conglomerata in Alstom ha ricevuto un ordine del valore di 565 milioni di euro per la fornitura di 33 treni regionali per l’operatore francese Sncf i cui sistemi di propulsione saranno sviluppati nello stabilimento di Trapaga in Spagna.

Questo nuovo ordine fa parte dell’accordo quadro firmato con Sncf nel 2010 per la fornitura di un massimo di 860 treni alle regioni francesi.

I nuovi treni, che saranno consegnati gradualmente tra il 2024 e il 2025, saranno dotati del sistema europeo di gestione del traffico ferroviario (Ertms), volto a migliorare la sicurezza, oltre che ad aumentare l’efficienza e la programmazione dei treni, che fornirà anche nuovi servizi ferroviari nell’ambito del progetto Picardie-Roissy, la cui entrata in servizio è prevista per il 2025.

I sistemi di propulsione di questi 33 nuovi treni Omneo saranno sviluppati interamente presso lo stabilimento della società canadese situata nella città Trápaga in Biscaglia che ha già lavorato allo sviluppo di tali sistemi per diverse regioni della Francia.

La fabbrica di Biscaglia è uno dei sei stabilimenti Bombardier dedicati alla propulsione e al controllo, nonché una parte fondamentale della rete produttiva globale di Bombardier Transportation. 

 La società canadese ha realizzato uno studio specifico sul comfort di questi nuovi treni in collaborazione con Sncf e la regione degli Hauts-de-France. I veicoli, che avranno aria condizionata e riscaldamento a pavimento, garantiranno un “alto livello di comfort termico”. Inoltre, avranno mappe dinamiche in tutti gli spazi per i passeggeri, migliorando le informazioni per gli utenti, così come l’accessibilità adattata alle persone a mobilità ridotta. Il design di questi nuovi treni è stato adattato per una capacità di 620 posti a sedere fissi e 12 posti per biciclette per ogni treno di 135 metri di lunghezza.

Foto Bombardier.com

AGC GreenCom 28 Dicembre 2020 11:25