L’esercito britannico ha annunciato oggi venerdì 25 dicembre di aver dispiegato più di 1.000 soldati per testare il Covid-19 sulle migliaia di camionisti bloccati intorno al porto inglese di Dover a causa di un nuovo ceppo potenzialmente più contagioso del nuovo coronavirus.

Dopo 48 ore di chiusura totale, da mercoledì mattina la Francia ha autorizzato il rientro dei piloti bloccati dalla parte britannica, a condizione di presentare un test Covid negativo. Migliaia di loro venerdì aspettavano ancora di essere testati per poter tornare a casa, alcuni parcheggiati sulla pista di un vecchio aeroporto, altri direttamente sull’autostrada.

” Stiamo schierando 800 persone in più per supportare l’aumento delle capacità di screening per assorbire i veicoli incolonnati”, ha annunciato su Twitter il ministero della Difesa, aggiungendo che si aggiungono ai 300 soldati già sul posto.

 Sebbene siano stati compiuti progressi significativi, con centinaia di veicoli che hanno lasciato il Regno Unito, sono necessari ulteriori controlli poiché nuovi veicoli continuano ad arrivare ogni ora ” , ha aggiunto la fonte.

I soldati parteciperanno anche alla distribuzione di acqua e cibo per i conducenti bloccati, alcuni da domenica. Per aiutare con lo screening, la Francia ha anche inviato una squadra di 26 vigili del fuoco, più di 1.000 pasti e volontari della Croce Rossa.

Foto army.mod.uk

AGC GreenCom 25 Dicembre 2020 18:52