Dal dicembre 2019 e dalla scoperta del virus in Cina, l’epidemia di Covid-19 ha ucciso almeno 1,73 milioni di persone in tutto il mondo, secondo un rapporto stabilito da Agence France-Presse (AFP) da fonti ufficiale. Gli Stati Uniti rimangono il paese più lutto con più di 326.200 morti. Seguono Brasile (189.200 morti), India (146.700 morti), Messico (120.300 morti) e Italia (70.400 morti).

Il 25 dicembre a mezzogiorno, l’Europa contava più di 25 milioni di persone colpite dall’epidemia di Covid secondo un rapporto elaborato da Agence France-Presse (AFP) da fonti ufficiali.

Dall’inizio della pandemia sono stati ufficialmente diagnosticati quasi 80 milioni di casi di infezione, di cui almeno 50 milioni sono ormai considerati guariti.

Questo numero di casi diagnosticati, tuttavia, riflette solo una frazione del numero effettivo di infezioni. Alcuni paesi testano solo casi gravi, altri danno la priorità ai test per il tracciamento e molti paesi poveri hanno capacità di test limitate.

Israele ha annunciato un terzo lockdown generale – della durata di almeno due settimane e che entrerà in vigore il 27 dicembre – per frenare un aumento della contaminazione, giorni dopo l’inizio di una campagna di vaccinazione a livello nazionale.

In Spagna il 24 dicembre entra in vigore un limite a un massimo di dieci persone, nell’ambito degli incontri tra parenti per le ferie. Sarà anche valido il 25 e 31 dicembre e 1 °  gennaio 2021.

In Lituania, la polizia ha istituito blocchi stradali per impedire il movimento durante le vacanze. Questi rimangono banditi dal 16 dicembre al 3 gennaio in tutto il paese.

Due giorni prima dell’inizio di un terzo confino, il parco di oltre 400 stazioni sciistiche in Austria ha potuto riaprire giovedì. Gli hotel, i bar e i ristoranti rimangono chiusi, limitando l’accesso della popolazione locale alle piste all’aperto.

Una cinquantina di paesi hanno deciso di sospendere i loro collegamenti aerei con il Regno Unito dopo la comparsa del nuovo ceppo del coronavirus attraverso la Manica. Questo è ben “dal 50% al 74%” più contagioso, ha confermato giovedì un nuovo studio.

In Germania, le autorità sanitarie hanno annunciato che il nuovo ceppo è stato individuato per la prima volta in una donna arrivata in aereo da Londra il 20 dicembre. Due giorni dopo, il ministero della salute tedesco ha annunciato che stava estendendo la chiusura dei suoi confini a tutti i collegamenti “ferroviari, autobus, battelli e aerei” con il Regno Unito. Programmata per la prima volta fino al 31 dicembre, questa misura è stata prorogata fino al 6 gennaio 2021.

Tutti i viaggiatori sui voli dal Regno Unito saranno tenuti da lunedì a presentare un test Covid-19 negativo per essere ammessi negli Stati Uniti, hanno annunciato giovedì le autorità sanitarie americane. Questa prova deve essere stata eseguita nelle settantadue ore precedenti la partenza.

La Cina ha annunciato giovedì la sospensione dei suoi collegamenti con il Regno Unito. 

Il Brasile ha preso una decisione simile, in vigore dal 25 dicembre.

Hong Kong ha esteso la quarantena e i visitatori in arrivo dall’estero devono osservare in determinati hotel da sette giorni a tre settimane. Il governo di Hong Kong ha spiegato che gli esperti avevano suggerito che il periodo di incubazione potrebbe effettivamente superare i quattordici giorni.

Durante le vacanze di Natale saranno forniti collegamenti ferroviari e marittimi tra il Regno Unito e la Francia , in particolare per liberare le migliaia di camionisti e i loro veicoli bloccati alla periferia di Dover in Inghilterra, a condizione che passeggeri e camionisti risultino negativi. I viaggi tra i due paesi rimarranno limitati “fino al 6 gennaio minimo”, ha annunciato il governo francese.

Il governo del Marocco ha annunciato giovedì di aver ordinato 65 milioni di dosi di vaccini cinesi Sinopharm e britannici AstraZeneca, aggiungendo che i preparativi per il lancio della campagna di vaccinazione sono “molto avanzati” .

La Turchia affermache presto riceverà il suo primo ordine di un vaccino cinese e ha affermato che è stato efficace nel 91,25%, nonostante l’assenza di risultati dei test ufficiali della fase 3 della sua attenzione.

In Francia, come in tutta l’Unione Europea, la campagna di vaccinazione inizierà domenica a Sevran (Seine-Saint-Denis) e Digione, con volontari anziani. Le prime fiale del vaccino sviluppato dall’americana Pfizer e dalla tedesca BioNTech, dovrebbero arrivare sabato sul suolo francese.

Foto Ministero Sanità

AGC GreenCom 25 Dicembre 2020 19:13