Sono stati decisi ieri, dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, movimenti e nomine di prefetti.

L’attuale prefetto di Lodi Marcello Cardona è il nuovo Commissario per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e dei reati intenzionali violenti.

Maria Teresa Sempreviva è il nuovo vicedirettore generale della Pubblica Sicurezza per l’attività di coordinamento e di pianificazione, assumendo l’incarico che era stato ricoperto da Alessandra Guidi, dal 30 novembre scorso prefetto di Firenze.

Sempre al dipartimento della Pubblica Sicurezza, il prefetto Lamberto Giannini da direttore centrale della Polizia di prevenzione assume le funzioni di Capo della segreteria.

Importanti movimenti anche al dipartimento per gli Affari interni e territoriali, dopo l’insediamento, lo scorso 27 luglio, Caterina Amato è il nuovo vicecapo dipartimento vicario e direttore centrale per le Autonomie. sostituita nel suo precedente incarico di direttore centrale per i Servizi elettorali dal prefetto Fabrizio Orano.

Nuovo direttore centrale per i Servizi demografici è il prefetto Lucia Volpe.

Nei territori, il prefetto di Belluno Adriana Cogode è destinata ad assumere le funzioni di prefetto di Prato.

A Belluno è destinato il dirigente generale di Pubblica Sicurezza Sergio Bracco, attuale questore di Milano e nominato prefetto.

Giuseppe Montella, vice prefetto vicario di Bergamo, nominato prefetto, è destinato all’ufficio territoriale del governo di Lodi.

Caterina Ippolito, viceprefetto vicario a Messina, nominata prefetto, è destinata alla guida della prefettura di Crotone.

Nominato prefetto, Stefano Laporta rimane in posizione di fuori ruolo presso l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale con incarico di presidente. 

AGC GreenCom 24 Dicembre 2020 13:02