“Un traguardo importante per il Sistema Paese”, è il commento di Alessandro Profumo, Amministratore delegato di Leonardo Finmeccanica per la consegna all’Aeronautica Militare Italiana dei primi due Jet da addestramento M-345 HET (High Efficiency Trainer) con sigla identificativa T-345A. Un contratto con AMI di oltre 300 milioni di euro per una fornitura iniziale di 18 tredici velivoli, dei sistemi di addestramento e di simulazione a terra e il supporto logistico per cinque anni. Gli M-345 saranno anche i nuovi protagonisti delle “Frecce Tricolori”, ovvero della PAN (Pattuglia Acrobatica Nazionale).

Velivoli di nuova generazione, con motore turbofan Williams FJ44-4M-34 ottimizzato per impiego militare e acrobatico, progettati e realizzare per soddisfare i requisiti di addestramento basico avanzato destinati a integrare i precedenti M-346 già impiegata nella fase avanzata della formazione dei piloti. Dotati di sistema addestrativo integrato basato sul segmento di terra e di volo, l’M-345 conferma la leadership tecnologica a livello mondiale di Leonardo.

Grazie alla possibilità di integrare il sofisticato sistema di simulazione a bordo il pilota potrà svolgere con maggiore efficienza la propria missione di addestramento  grazie ad una serie di manovre pianificate preventivamente, volare in formazione con altri aeroplani interagendo in tempo reale via data-link con altri piloti sia su altri velivoli in volo sia su simulatori a terra. Inoltre è possibile preparare gli scenari di missione e successivamente scaricare i dati di volo grazie alla Mission Planning and Debriefing Station (MPDS) rianalizzando le missioni effettuate in fase di debriefing.

Sono al momento 18 gli M-345 ordinati da AMI a fronte dei 45 previsti dal programma della Forza Armata “Azzurra”. Dovranno tra l’altro sostituire 137 MB 339 progettati dall’ingegner Ermanno Barzocchi, con i primi 101 esemplari in linea dal 1979 e fornitura completata nel 1982

 “Erede di una lunga tradizione nel campo dei jet da addestramento – ha commentato Marco Zoff, Capo della Divisione Velivoli di Leonardo – l’M-345 consentirà alle Forze Aeree clienti un significativo miglioramento dell’efficacia addestrativa e una riduzione dei costi operativi. Questa prima consegna all’Aeronautica Militare rappresenta un risultato importante, frutto di un lungo e proficuo lavoro di squadra portato avanti con la Forza Armata”.

L’M-345, che permette di “esporre” il futuro pilota alla complessità di ogni possibile scenario operativo, è un velivolo cosiddetto altamente performante e capace di rendere più agevole il passaggio dei piloti provenienti dagli addestratori basici ai caccia di ultima generazione.
L’acquisizione del nuovo tipo di velivolo da parte dell’Aeronautica Militare ha rappresentato un passo importante nell’ammodernamento della flotta dell’Arma Azzurra che lo impiegherà al posto del velivolo MB-339 A, per l’esecuzione della seconda e terza fase del percorso di addestramento di un pilota militare e appunto come nuova piattaforma della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN).

AGC GreenCom 23 Dicembre 2020 19:57