venerdì, Settembre 17, 2021
HomeAttualitàMattarella elogia militari campagna vaccini

Mattarella elogia militari campagna vaccini

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scambiato gli  auguri di Natale con i contingenti italiani all’estero recandosi al Coi (Comando operativo di vertice interforze ).

A causa delle pandemia da Coronavirus quest’anno si è dovuto ridimensionare l’incontro con il corpo diplomatico e annullare quello con le alte cariche costituzionali – che ieri ha visto un informale scambio di auguri ristretto ai soli presidenti di Camera e Senato, il premier e il presidente della Corte Costituzionale-, ma gli auguri alle forze armate non potevano mancare.

In un momento di difficoltà come questo “che ha colpito duramente, in tutto il mondo, tutti i Paesi, essere lontani dai propri cari, come i nostri militari in missione all’estero” è ancora più gravoso”.

Il Presidente ha elogiato i soldati che, dalla Libia all’Iraq al Kosovo, offrono “un contributo di assoluto rilievo all’impegno internazionale per la pacificazione, la stabilizzazione, il sostegno a popolazioni inermi e per il contrasto al terrorismo internazionale, per l’attività di deterrenza nel quadro delle organizzazioni e delle iniziative internazionali multilaterali cui il nostro Paese partecipa”.

Con il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha condiviso infatti la consapevolezza che “le Nazioni Unite, la Nato, l’Unione europea e tutta la comunità internazionale riconoscono il nostro sforzo e ne apprezzano costantemente il valore”.

Ai soldati di ogni arma, il primo italiano tra gli italiani, non può non trasferire il sentimento dei concittadini “orgogliosi” e “riconoscenti” per quanto le forze armate fanno “per la difesa e la sicurezza del nostro Paese”. Un ruolo fondamentale ancora di più in un anno segnato dal Coronavirus, contro il quale i reparti interforze hanno messo a disposizione “le risorse della sanità militare”, ha sottolineato Mattarella, come strutture per la quarantena, ospedali da campo, impianti di produzione, mezzi logistici, velivoli per il trasporto e l’evacuazione medica in alto bíocontenimento. Una presenza che sarà ancora più determinante e preziosa “anche nelle attività fondamentali connesse alla gestione della campagna vaccinale in concorso con il Servizio sanitario nazionale”.

Il piano sarà un punto di svolta per l’Italia e Mattarella più volte ha ribadito che non sono ammesse defezioni o ritardi. L’auspicio dal Colle più alto di Roma è in un “2021 migliore, che restituisca serenità e assicuri ai nostri concittadini prospettive rassicuranti e positive”. Solo con il vaccino anti-Covid l’Italia potrà guardare al futuro come un momento di ripartenza. 

Foto Infodifesa

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments