Con oltre 1,57 milioni di auto usate vendute nel mese di novembre si registra un aumento in Cina del 13,7% nelle vendite rispetto al novembre dell’anno precedente, stando ai dati rilasciati dal Ministero del Commercio. È il quarto mese consecutivo in cui si registra tale tendenza.

Questo grazie agli incentivi rilasciati dal governo, che hanno permesso all’industria automobilistica del Paese di riprendersi a partire dallo scorso aprile, limitando i danni arrecati dal Covid-19. Tuttavia una perdita del mercato cinese, seppur di limitata entità, rispetto ai dati degli stessi mesi dell’anno precedente continua a registrarsi nel periodo tra gennaio e novembre, pari al 4,6%.

Inoltre BMW è stata costretta a richiamare 936 veicoli spediti in Cina tra il 22 novembre 2017 e il 7 novembre 2020 – appartenenti alle serie X5M, X6M, M5 e M8 – a causa di un difetto al loro sistema diagnostico di bordo che causerebbero il superamento dl livello delle emissioni standard rispetto ai requisiti richiesti.

AGC GreenCom 20 Dicembre 2020 19:09