Il Sabato Salvacibo, l’iniziativa di solidarietà e contro lo spreco alimentare è tornata anche oggi  sabato 19 dicembre con più mercati e nuove città.

Dopo l’avvio tutto torinese dell’iniziativa e dopo una prima estensione alle città di Collegno e Nichelino, per l’ultimo sabato di attività di questo 2020 le adesioni del Terzo Settore si sono estese anche alle città di Milano e Roma.

L’iniziativa del Sabato Salvacibo rappresenta sia uno sforzo per contrastare l’avanzare della crisi alimentare che in parallelo alla pandemia sta mettendo a dura prova migliaia di famiglie, ma anche  una buona pratica ecologica di economia circolare dal basso. 

Prova di questo sono i risultati di cibo ancora buono e salvato dai volontari con le ‘pettorine rosse’ che ammonta a quasi 6 tonnellate di frutta e verdura. Cifra alla quale si sommano  4 tonnellate di cibo recuperate attraverso le donazioni degli ambulanti e la spesa sospesa da parte dei cittadini.

In totale nei cinque sabati di azione dell’iniziativa Sabato Salvacibo sono stati distribuite 10 tonnellate di frutta e verdura.

In occasione di questo ultimo appuntamento del 2020 del Sabato Salvacibo, su i Facebook e Twitter del notiziario per l’ambiente urbano ecodallecitta.it è partita una diretta social per conoscere e raccontare il lavoro dei protagonisti che nei mercati recuperano e ridistribuiscono le eccedenze alimentari e, sempre in diretta, sono state mostrate le buone pratiche contro lo spreco alimentare che avvengono al mercato di Chimbarongo in Cile e nel mercato di Vitry a Parigi dove l’organizzazione Moissons Solidaires da quasi sette anni porta avanti iniziative contro lo spreco nelle periferie della capitale francese.

AGC GreenCom 19 Dicembre 2020 16:26