FS Italiane aggiunge 9 nuove stazioni al network aderente al servizio di assistenza alle persone affette da disabilità e mobilità ridotta di RFI, le cosiddette “Sale Blu”, portando il numero complessivo a 332. Esse sono: Chatillon Saint Vincent (Valle d’Aosta); Pont Saint Martin (Valle d’Aosta); Tarvisio Boscoverde (Friuli-Venezia Giulia); Codogno (Lombardia); Mirandola (Emilia-Romagna); Montecatini Terme-Monsummano (Toscana); Venafro (Molise); Ostuni (Puglia); Potenza Superiore (Basilicata). Lo comunica FSNews, Testata giornalistica online del Gruppo Ferrovie dello Stato.

Presenti in 14 stazioni principali, con in più una Sala Blu Nazionale centrale operante telefonicamente e sul Web, esse coordinano tutta l’attività di supporto nella loro rete a chi necessita di aiuto ad usufruire dei treni su scala nazionale, con servizi in salita e discesa e nei percorsi dell’area della stazione da parte di operatori.

Causa emergenza da Covid-19 i tempi di prenotazione per il servizio sono di almeno 24 ore d’anticipo, mentre a regime nei 9 impianti elencati sopra esso scenderà a 12 ore.

AGC GreenCom 14 Dicembre 2020 19:25