Aviation report di qualche giorno fa (https://www.aviation-report.com) spiega  che presso l’aeroporto d di Kazan. S.P. Gorbunov, una filiale della Tupolev PJSC della Rostec State Corporation, si è svolto il primo volo del bombardiere strategico Tu-160M2 Blackjack  modernizzato con i nuovi motori Kuznetsov NK-32-02 di serie. Il volo è avvenuto a quota 6000 metri ed è durato 2 ore e 20 minuti.

Secondo i dati dell’equipaggio, il volo è proceduto normalmente, i sistemi e le apparecchiature hanno funzionato senza nessun problema o segnalazione di anomalie. Il motore Kuznetsov NK-32 era già il motore più grande e potente mai montato su un aereo militare con 55.000 libre di spinta (25.000 tonnellate). La nuova versione NK-32-02 migliora sia le prestazioni che l’efficienza.

La  modernizzazione del bombardiere strategico russo ne farà aumentare l’efficacia e le prestazioni di oltre il 60% grazie all’aggiornamento e all’ampliamento dei sistemi avionici, di navigazione, di difesa e di comunicazione.

Il Tu-160 inoltre sarà  dotato di un nuovo sistema di comando e controllo, il cui vantaggio sarà la capacità di raccogliere, elaborare e trasmettere le informazioni di volo da un unico sistema, a questo si aggiungerà la possibilità di utilizzare i missili da crociera a lungo raggio come il missile da crociera Kh-101 / Kh-102 (variante nucleare) con una portata stimata da 2.700 a 5.000 chilometri insieme a nuovi tipi di armi.

Il Tu-160M è un bombardiere strategico profondamente modernizzato con capacità nucleare, il più grande e potente aereo supersonico con geometria alare variabile nella storia dell’aviazione militare. Il Tupolev Tu-160M2 è in grado di raggiungere velocità fino a 2000 km/h.

Il bombardiere strategico supersonico Tu-160 Blackjack è il più grande aereo con ali a geometria variabile ed uno dei più potenti aerei da combattimento al mondo.  prodotto nell’ambito del programma di modernizzazione delle forze armate russe.

Il progetto ha permesso di introdurre una serie di innovazioni fondamentali nel sistema di costruzione dei velivoli russi. Il lavoro sulla progettazione digitale dell’aeromobile è stato condotto congiuntamente dai principali uffici di progettazione aeronautica – Tupolev, Beriev, Ilyushin, Sukhoi, Yakovlev. Ingegneri e progettisti hanno lavorato nella cosiddetta modalità “KB distribuito” utilizzando speciali canali di comunicazione sicuri. Questo ha permesso di ridurre significativamente i tempi di progettazione e ottimizzare i costi.

Il Ministero della Difesa russo ha riferito che la produzione in serie dei bombardieri Tu-160M2 dovrebbe iniziare nel 2023, con un ordine di circa 50 aerei per la Russian Aerospace Force

La forza aerospaziale russa attualmente dovrebbe avere in carico 16 bombardieri Tu-160 costruiti durante il periodo sovietico. Circa la metà di questi bombardieri ha già subito riparazioni e ammodernamenti. Tutti i bombardieri strategici Tu-160 saranno completamente aggiornati allo standard M2 nei prossimi anni.

AGC GreenCom 14 Dicembre 2020 20:03