Le linee ferroviarie Roma-Lido e Roma-Viterbo (ex Roma Nord) dal 1 gennaio 2021 non saranno più gestite da ATAC, l’azienda TPL del Comune della Città metropolitana di Roma, ma rispettivamente da COTRAL e ASTRAL.

La Delibera n.926 del 1 dicembre della Giunta della Regione Lazio anticipa così dal previsto 1 luglio 2021 l’affidamento in house dell’esercizio delle due ferrovie ex-concesse alle società regionali.

Il provvedimento stabilisce inoltre che tale passaggio, sancito dalla DGR 26 maggio 2020 n. 288, sarà preceduto da un periodo di affiancamento della durata di sei mesi a partire dal 1° gennaio.

È quanto riferisce in una nota l’Associazione TrasportiAmo. “Fermo restando la nebulosa situazione in cui resta impigliata la Roma-Giardinetti, rispetto alla quale vorremmo essere ugualmente ragguagliati, specie per ciò che concerne la riapertura, in via transitoria, della tratta Centocelle-Giardinetti, siamo motivatamente fiduciosi della scelta intrapresa dalla Regione, due condizioni.

La prima è che venga avvicendata la Divisione Ferroviaria; la seconda, che non si tengano conto delle eventuali promozioni, avanzamenti parametrali o travolgimenti ad hoc della macrostruttura, come dettato dalle normative vigenti in caso di cessione di rami di azienda. “Queste condizioni – sostiente TrasportiAmo – sono fondamentali, per quanto ci riguarda, se davvero si intende portare beneficio al servizio e a noi pendolari”.

La Roma-Giardinetti (in realtà limitata provvisoriamente a Centocelle) è tranvia a scartamento ridotto che nella Capitale ha il proprio capolinea nella parte bassa di via Giolitti in prossimità dell’ingresso della Stazione FS di Roma Termini riservata ai collegamenti del Lazio. In pratica il “percorso urbano”, ridotto negli anni al rango di tranvia, di quella che era la Ferrovia Roma-Fiuggi-Alatri-Frosinone, inaugurata tra il 1916 e il ’17 per una lunghezza compplessiva di 137 chilometri.

Spezzone di tranvia da anni al centro di discussioni e polemiche di quanti, oltre che di radicali modifiche ne proponevano addirittura la soppressione, specie dopo la realizzazione della prima parte delle linea C della metropolitana romana. La Roma-Giardinetti rappresenta invece un tassello di TPL (Trasporto Pubblico Locale) fondamentale, anche se necessario di modifiche e ammodernamento.

Un Decreto firmato dal MIT l’8 giugno scorso finanzia con circa 213 milioni di euro la realizzazione della tranvia Termini-Giardinetti-Tor Vergata, con modifica di tracciato e di scartamento, per collegare agevolmente con il centro cittadino il complesso universitario-ospedaliero di Tor Vergata.

AGC GreenCom 14 Dicembre 2020 12:39