domenica, Settembre 26, 2021
HomeAttualitàF1, Abu Dhabi, pole Verstappen. Ferrari male

F1, Abu Dhabi, pole Verstappen. Ferrari male

Grandissima prestazione di Max Verstappen sul circuito di Yas Marina, ad Abu Dhabi, che conquista con la sua Red Bull la pole position, unica della stagione per il team austriaco, dopo una battaglia mozzafiato sul filo del secondo con le Mercedes di Valtteri Bottas e del rientrante Lewis Hamilton. Grandissima delusione per la Ferrari: Leclerc termina nono, ma a causa di una penalità da scontare per aver scatenato l’incidente al via del Gran Premio di Sakhir con Verstappen e Sergio Perez dovrà partire dodicesimo in griglia; Vettel solo tredicesimo alla sua ultima qualifica in rosso.

Verstappen ha così ottenuto l’unica pole dell’anno per la Red Bull, nonché la prima per una vettura non Mercedes dopo sei edizioni di dominio incontrastato delle Frecce d’Argento in qualifica ad Abu Dhabi.

Prestazione di Bottas che ridà fiducia al pubblico, dopo le critiche successive al Gran Premio di Sakhir per essere stato messo in difficoltà dal sostituto di Hamilton George Russell, alla sua prima con la Mercedes. Grande ritorno di Hamilton, che nonostante sia risultato da poco negativo al Covid-19 solo per una sbavatura nel suo ultimo giro di qualifica non riesce a conquistare la pole position.

Prova di forza per la McLaren, che riesce a piazzare Lando Norris quarto e Carlos Sainz sesto, alla sua ultima corsa con il team britannico – dal 2021 sarà pilota della Ferrari al posto di Vettel -. Una squadra che negli ultimi anni ha dimostrato una grande crescita, dopo l’abisso in cui era finita durante gli anni della motorizzazione Honda – e nonostante la presenza in squadra di Fernando Alonso -, e che sembra promettere bene con l’arrivo dei motori Mercedes e di Daniel Ricciardo l’anno prossimo.

Qualificazione durissima per la Rossa, con Leclerc che addirittura è sembrato andare più veloce nel Q2 con la gomma media che nel Q3 con quella più morbida, lamentando problemi al posteriore, con l’ulteriore beffa di dover scontare la penalità di tre posizioni sulla griglia per l’incidente della gara scorsa con Verstappen e Perez. Vettel invece è spento, demotivato, e sembra non vedere l’ora di fare le valigie e lasciare Maranello in un clima ormai da separati in casa, nonostante in molti gli abbiano dato un caloroso addio – compreso il suo compagno di squadra, che corre con un casco a lui dedicato -.

Da segnalare per ultimo il giro di Alonso sulla Renault con cui ha vinto il suo primo titolo nel 2005, un assaggio del suo ritorno nella prossima stagione con il team francese, che correrà col marchio Alpine, di sua proprietà, per favore il suo rilancio.

La gara sarà trasmessa domani dalle 14:10 in diretta sui canali satellitari Sky Sport Uno e Sky Sport F1 e su quello del digitale terrestre Tv8. In streaming invece sarà possibile seguirla sulle piattaforme Sky Go e NOW TV.

RISULTATI QUALIFICHE GP ABU DHABI 2020

  1. Max Verstappen (Red Bull-Honda)
  2. Valtteri Bottas (Mercedes)
  3. Lewis Hamilton (Mercedes)
  4. Lando Norris (McLaren-Renault)
  5. Alexander Albon (Red Bull-Honda)
  6. Carlos Sainz (McLaren-Renault)
  7. Daniil Kvyat (AlphaTauri-Honda)
  8. Lance Stroll (Racing Point-Mercedes)
  9. Pierre Gasly (AlphaTauri-Honda)
  10. Esteban Ocon (Renault)
  11. Daniel Ricciardo (Renault)
  12. Charles Leclerc (Ferrari) +3 POSIZIONI PENALITÀ
  13. Sebastian Vettel (Ferrari)
  14. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari)
  15. Sergio Perez (Racing Point-Mercedes)
  16. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari)
  17. Kevin Magnussen (Haas-Ferrari)
  18. George Russell (Williams-Mercedes)
  19. Pietro Fittipaldi (Haas-Ferrari)
  20. Nicholas Latifi (Williams-Mercedes)
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments