La nostra ‘casa comune’ reclama un cambio di rotta. Urgono misure, non c’è più tempo da perdere, ammonisce il Papa in un videomessaggio in occasione dell’High Level Virtual Climate Ambition Summit.

Bergoglio ricorda che a farne le spese sono sempre i più deboli perché  l’attuale pandemia e il cambiamento climatico influenzano soprattutto le vite dei più poveri e fragili. Di qui un appello  alla nostra responsabilità per promuovere un impegno collettivo e solidarietà, a “una cultura della cura, che metta al centro la dignità umana e il bene comune”.

“Oltre ad adottare alcune misure che non possono più essere rimandate – aggiunge Bergoglio-  è necessaria una strategia che riduca a zero le emissioni nette “.

La Santa Sede è impegnata a promuovere un’educazione all’ecologia integrale che veda misure politiche e tecniche devono combinate “con un processo educativo che favorisca un modello culturale di sviluppo e sostenibilità centrato sulla fratellanza e sull’alleanza tra esseri umani e ambiente. E’PAPA giunto il momento di cambiare rotta. Non priviamo le nuove generazioni della speranza in un futuro migliore”.

AGC GreenCom 12 Dicembre 2020 21:13