Il settore degli elettrodomestici in Cina ha registrato un calo delle entrate e dei profitti nei primi 10 mesi del 2020.

Durante tale periodo, i ricavi operativi del settore sono diminuiti del 4,8% su base annua pari a 1,15 trilioni di yuan (circa 176 miliardi di dollari Usa), lo rileva il ministero dell’Industria e dell’Information Technology secondo cui i profitti sono stati pari a 91,52 miliardi di yuan nel periodo, in calo del 6,2% su base annua.

Tuttavia va osservato il Balzo delle esportazioni cinesi a novembre, il più alto dal 2018. lnfatti il  volume della bilancia commerciale ha raggiunto i 268 miliardi di dollari, il valore più alto in un solo mese, a +21% rispetto al novembre dell’anno scorso. Le importazioni sono cresciute 4.5%, con un trade surplus di 75.4 miliardi di dollari, il più alto dal 1990. Il surplus commerciale della Cina con gli Stati Uniti ha raggiunto un nuovo record mensile pari a 37,4 miliardi.

Si può qundi supporre che il calo negli elettrodomestici cinesi, non particolarmente apprezzati in occidente, riguardi i consumi interni.

AGC GreenCom 12 Dicembre 2020 17:40