EF Solare Italia, primo operatore di fotovoltaico in Italia e tra i principali in Europa cui socio unico  F2i Sgr (Fondi Italiani per le Infrastrutture, il più grande fondo infrastrutturale attivo in Italia) ha partecipato con successo al bando pubblicato da Terna per il progetto “Fast Reserve” aggiudicandosi 10 MW per l’esercizio di un sistema di accumulo elettrochimico che sarà installato su un proprio impianto fotovoltaico di 13,4 MW sito nel comune di Troia (Foggia).

Lo storage elettrochimico è una nuova tecnologia che consente al fotovoltaico di superare uno dei suoi limiti intrinsechi, ovvero la non programmabilità. In particolare, questa tecnologia abilita gli operatori ad offrire dei servizi che non sarebbero nelle condizioni di erogare e consente la piena integrazione delle rinnovabili nel sistema elettrico nazionale.

Lo storage elettrochimico ha spiegato Andrea Ghiselli, Ceo di EF Solare. “supporta il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione nazionali ed europei consentendo la piena partecipazione dei produttori da fonti rinnovabili ai sistemi elettrici nazionali. Il progetto per il servizio della Fast Reserve rappresenta un primo e importantissimo passo nella giusta direzione ma è fondamentale continuare nella definizione di un framework regolatorio abilitante dal punto di vista tecnico e tale da determinare dei segnali di prezzo di lungo periodo.”

EF Solare Italia con più di 300 impianti e una capacità di oltre 1.800 MW tra impianti in esercizio ed in fase di sviluppo, è il primo operatore di fotovoltaico in Italia e tra i principali in Europa.

Si posiziona come leader tecnologico per guidare la crescita del settore solare attraverso l’eccellenza operativa, l’innovazione e lo sviluppo di nuovi impianti. Socio unico è F2i – Fondi Italiani per le Infrastrutture, il più grande fondo infrastrutturale attivo in Italia.

Nella foto Andrea Ghiselli, Ceo di EF Solare.

AGC GreenCom 11 Dicembre 2020 16:39